Questo articolo è stato letto 0 volte

Emilia Romagna: finanziamento per gestione patrimonio naturalistico

emilia-romagna-finanziamento-per-gestione-patrimonio-naturalistico.jpg

Più risorse per i parchi e le riserve regionali. In fase di assestamento del bilancio regionale per l’anno 2007 sono state reperiti ulteriori fondi per contribuire alle spese di gestione corrente delle aree protette, e dunque per finanziare attività di educazione ambientale e di conservazione, per il funzionamento dei centri parco, dei centri visita e degli enti che gestiscono il patrimonio naturalistico dell’Emilia-Romagna.
L’incremento delle risorse rispetto al 2006 è pari al 16 %. Un aumento che porta a 3.550.000 euro le risorse complessivamente stanziate nel 2007 dalla Regione per contribuire alla gestione delle aree protette. Tali risorse aggiuntive vengono liquidate in questi giorni.
La Regione contribuisce in media per il 50% della spesa dei parchi, mentre la restante quota è coperta dai contributi degli enti locali: Province, Comunità Montane e Comuni. Le aree protette, specialmente quelle di maggiori dimensioni hanno anche una loro ed autonoma capacità di autofinanziarsi, attraverso attività come la vendita di pubblicazioni e gadget, la fornitura di servizi educativi e turistici, i canoni d’affitto, la vendita di tesserini per la raccolta dei prodotti del sottobosco. Tali voci contribuiscono a circa il 20% delle entrate del loro bilancio di spesa corrente.
"La Regione Emilia-Romagna ha sempre mantenuto i suoi impegni verso i parchi, nonostante le oggettive difficoltà a livello nazionale, – ha dichiarato l’assessore all’ambiente e sviluppo sostenibile Lino Zanichelli – ma da quest’anno abbiamo voluto fare uno sforzo in più destinando maggiori risorse alle spese di gestione, che significa dare alle aree protette la certezza di portare avanti le attività ordinarie e i tanti progetti per valorizzare e promuovere le proprie offerte naturalistiche, turistiche, educative."
"Occorre poi ricordare – sottolinea Zanichelli – l’importanza dei parchi nel migliorare la qualità dell’aria e nel catturare la CO2 responsabile dei cambiamenti climatici. Stiamo lavorando per estendere sempre più le aree verdi e boschive sul nostro territorio e in questa direzione andranno i prossimi investimenti regionali."

Gli investimenti per provincia e il programma 2008 per le aree protette
Nel Bolognese sono stati stanziati 30.000 euro per avviare la gestione della Riserva naturale del Contrafforte Pliocenico, recentemente istituita. Il contributo regionale per la gestione dei cinque parchi regionali dell’Abbazia di Monteveglio, del Corno alle Scale, dei Gessi Bolognese e Calanchi dell’Abbadessa, dei Laghi di Suviana e Brasimone e del Parco di Monte Sole e per le due riserve del Bosco della Frattona e del Contrafforte Pliocenico è superiore a 1 milione di euro.
In provincia di Parma i 4 parchi regionali del Taro, dello Stirone, delle Valli del Cedra e del Parma e dei Boschi di Carrega, insieme alle due riserve naturali di Monte Prinzera e di Parma Morta avranno un contributo di circa 1 milione e 100 mila euro l’anno.
In provincia di Modena i due parchi regionali dei Sassi di Roccamalatina e dell’Alto Appennino Modenese e le tre riserve di Sassoguidano, Salse di Nirano, Casse di espansione del fiume Secchia ricevono circa 600 mila euro l’anno.
Per quanto riguarda in particolare gli investimenti nei parchi e nelle riserve naturali, e quindi il contributo per spese destinate, ad esempio, alla ricostituzione di habitat degradati, all’allestimento di strutture e della segnaletica dei percorsi, è in corso di preparazione il primo “Programma regionale per le aree protette e i siti della rete Natura 2000”, ovvero un programma che individua gli obiettivi e le azioni da attuare per conservare e valorizzare il sistema regionale delle aree protette, oltre che per individuare nuovi Parchi o Riserve naturali da istituire in futuro. Attraverso tale programma, che sarà varato dall’Assemblea regionale nel primo semestre del 2008, verranno quindi  stanziate nuove risorse per le spese di investimento per il triennio 2008-2010.

fonte: http://www.regione.emilia-romagna.it/

 

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

News dal Network Tecnico