Questo articolo è stato letto 6 volte

Emilia Romagna, norme antisismiche più semplici

emilia-romagna-norme-antisismiche-pi-semplici.gif

Con deliberazione della Giunta regionale n. 121 del 1 febbraio 2010, la Regione Emilia Romagna ha individuato gli interventi non rilevanti per la pubblica incolumità ai fini sismici, le varianti non sostanziali, riguardanti parti strutturali, e la documentazione attinente alla riduzione del rischio sismico necessaria per il rilascio del permesso di costruire e per la DIA.

E’ stata così definita una prima griglia relativa alle novità tecnico-procedurali più significative introdotte con il Titolo IV, della L.R. 30 ottobre 2008, n. 19 “Norme per la riduzione del rischio sismico” e s.m.i., la cui completa attuazione è prevista a partire dal 1° giugno 2010.

L’atto di indirizzo è punto di approdo di un gruppo di lavoro interdirezione e di un percorso di consultazione che, secondo quanto previsto dalla stessa legge regionale all’art. 4, ha potuto avvalersi anche del parere del Comitato Tecnico Scientifico (CTS), oltre che del Comitato Regionale per la Riduzione del Rischio Sismico (CReRRS) nel quale sono stati valutati gli importanti contributi pervenuti dai rappresentanti di: Enti locali, Ordini/Collegi professionali e Associazioni imprenditoriali.

Il successivo parere espresso dalla III Commissione assembleare e, quindi, l’approvazione dell’atto in Giunta regionale hanno condiviso pienamente il lavoro svolto.

Dalla deliberazione n. 121/2010 consegue l’impegno di svolgere, da parte della stessa Giunta regionale (secondo quanto espressamente deliberato al punto 3.), una attività di monitoraggio sulla prima applicazione del presente atto di indirizzo, in coordinamento con gli enti locali e con le categorie economiche e professionali della regione, rappresentate nell’ambito del CReRRS, anche in vista di successivi atti di integrazione e di adeguamento dello stesso.

Delibera 121 del 01 febbraio 2010

Fonte: www.regione.emilia-romagna.it

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>