Questo articolo è stato letto 0 volte

Enti locali, dal Senato il secondo ok alla Carta dei doveri

enti-localidal-senato-il-secondo-ok-alla-carta-dei-doveri.gif

L`Aula del Senato ha approvato, in seconda lettura, il Disegno di legge recante “Disposizioni in materia di semplificazione dei rapporti della Pubblica Amministrazione con cittadini e imprese e delega al Governo per l`emanazione della Carta dei doveri delle amministrazioni pubbliche e per la codificazione in materia di pubblica amministrazione“ (DDL 2243/S – Relatore il Sen. Carlo Vizzini del Gruppo parlamentare PdL) con modifiche al testo licenziato dalla Camera dei Deputati.

In particolare, sono state approvate due proposte di stralcio della Commissione Affari Costituzionali dirette a ricondurre ad appositi disegni di legge, da un lato gli articoli da 1 a 40 e 44 e, dall`altro, gli articoli 41 e 42 che seguiranno un autonomo iter legislativo.

Il primo stralcio, motivato dalla circostanza che molte delle disposizioni sono state inserite nel decreto-legge 70/2011 recante “Semestre europeo – prime disposizioni urgenti per l`economia“ ora all`esame del Senato (DDL 2791/S), attiene tra l`altro, a:
– certificazione e documentazione d`impresa;
– modifiche alla L. 99/2009 recante “Disposizioni per lo sviluppo e l`internazionalizzazione delle imprese, nonche` in materia di energia“;
semplificazioni in materia ambientale e paesaggistica;
semplificazione dell`obbligo della comunicazione della cessione di fabbricati;
semplificazioni in materia di appalti;
– semplificazione della denuncia di infortunio o malattia professionale;
modifiche al D.Lgs 81/2008 sulla tenuta della documentazione in materia di sicurezza sul lavoro;
– riduzione di oneri amministrativi;
sportello unico per l`edilizia;
– semplificazione in materia di pubblicazione di informazioni fiscali;
– modifiche al D.Lgs 196/2003 (Codice in materia di protezione dei dati personali).

Le disposizioni oggetto di tale stralcio sono confluite in un disegno di legge autonomo dal titolo “Disposizioni in materia di semplificazione dei rapporti della Pubblica Amministrazione con cittadini e imprese” (DDL 2243-bis/S).

Il secondo stralcio attiene alle norme di delega al Governo per l`emanazione della Carta dei doveri delle amministrazioni pubbliche  confluite, anch`esse, in un disegno di legge autonomo dal titolo “Delega al Governo per l`emanazione della Carta dei doveri delle amministrazioni pubbliche“ (DDL 2243-ter/S).

 Il provvedimento approvato risulta, pertanto, costituito da un unico articolo recante delega al Governo per l`emanazione di uno o piu` decreti legislativi volti a codificare la disciplina in materia di pubblica amministrazione con particolare riguardo ai rapporti con i privati, al procedimento amministrativo, alla documentazione amministrativa, al pubblico impiego e all`amministrazione digitale e trasparenza nelle P.A. ed ha assunto il seguente titolo: “Disposizioni per la codificazione in materia di pubblica amministrazione”.

Il testo torna ora, per la terza lettura, alla Camera dei Deputati.

Fonte: Ance
 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>