Questo articolo è stato letto 0 volte

Finanziamento di opere pubbliche locali in Sardegna

finanziamento-di-opere-pubbliche-locali-in-sardegna.gif

L’Assessorato dei Lavori pubblici ricorda che scadono il 6 maggio 2010 i termini per la presentazione da parte degli Enti locali delle richieste di finanziamento per la realizzazione di opere pubbliche e le infrastrutture di loro interesse.

Le richieste di finanziamento si dovranno riferire a opere incluse nella nuova programmazione degli Enti per il triennio 2010-2013.

Ricordiamo che negli interventi da finanziare si terrà conto della tipologia delle richieste degli ultimi anni:
interventi di manutenzione straordinaria e di ammodernamento e di messa in sicurezza delle opere e degli impianti al fine di renderli pienamente destinabili all’uso pubblico, come la viabilità interna, la rete di illuminazione stradale, gli spazi destinati a pubblici servizi, gli spazi cimiteriali, la messa in sicurezza e il recupero ambientale degli spazi ad uso pubblico;
realizzazione di nuove opere strettamente connesse al miglioramento dei servizi su scala urbana, come il miglioramento dei collegamenti all’interno della viabilità urbana e tra la viabilità urbana e quella extra-urbana, miglioramento dei collegamenti con le aree degli insediamenti produttivi, miglioramento dell’accessibilità ai siti culturali;
interventi di messa in sicurezza, ristrutturazione e completamento delle opere destinate ai servizi pubblici essenziali delle comunità, come le sedi istituzionali degli enti locali, le scuole e le sedi degli organi di pubblica sicurezza, prendendo in considerazione le situazioni di maggiore criticità che impediscono il corretto esercizio delle attività istituzionali;
– interventi a favore della piena agibilità degli edifici di culto e relative pertinenze e interventi relativi al loro completamento;
– interventi rivolti alla realizzazione e al recupero di opere di rilevante uso sociale come le case di riposo per anziani, le palestre polifunzionali, le biblioteche comunali, i centri di aggregazione sociale e i centri di importante rilievo culturale e storico;
– interventi di adeguamento degli edifici dei comuni e delle province alle prescrizioni tecniche in materia di barriere archittettoniche.

Gli Enti locali interessati devono far pervenire le richieste di finanziamento al seguente indirizzo:
Assessorato dei Lavori pubblici,
Direzione generale,
Viale Trento, 69, 09123 Cagliari

Fonte: www.regione.sardegna.it

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>