Questo articolo è stato letto 0 volte

Friuli: edilizia popolare e lavori pubblici

friuli-edilizia-popolare-e-lavori-pubblici.gif

Edilizia popolare
Ammontano a oltre 13 milioni e 779 mila euro le risorse complessive ripartite dalla Giunta regionale – su proposta dell’assessore all’Ambiente e lavori pubblici, Vanni Lenna – a favore dei Comuni richiedenti per il sostegno alle locazioni a favore di soggetti non abbienti, volto a ridurre la spesa sostenuta dai beneficiari per il canone di locazione, nonché a favore di soggetti pubblici o privati che mettono a disposizione alloggi a favore di locatari meno abbienti (per questi ultimi la spesa, interamente a carico della Regione, è pari a 39.408 euro).
La somma ripartita deriva per oltre 9 milioni e 273 mila euro da fondi regionali e per oltre 4 milioni e 506 mila euro da fondi statali, ovvero dal Fondo nazionale per il sostegno all’accesso alle abitazioni in locazione previsto dalla legge nazionale 431 del 1998.

I contributi maggiori vanno ai quattro Comuni capoluogo: Trieste con oltre 3 milioni e 600 mila euro, Udine con oltre 2 milioni e mezzo, Pordenone con 713 mila euro e Gorizia con 488 mila. Ma diversi altri Comuni delle quattro province sono titolari di importi di una certa consistenza (vengono indicate le cofre superiori ai 100 mila euro; gli altri Comuni citati senza indicazione del riparto si trovano tutti nella fascia tra 50 e 100 mila euro): tra questi, in provincia di Gorizia, troviamo Cormons, Grado, Monfalcone (766 mila euro), Ronchi dei Legionari (141 mila), Staranzano.
In provincia di Pordenone troviamo,Aviano, Azzano Decimno (117 mila euro), Brugnera, Casarsa della Delizia (105 mila), Chions, Cordenons (190 mila), Fontanafredda, Maniago (107 mila), Pasiano di Pordenone, Porcia (158 mila), Prata di Pordenone (116 mila), Sacile (271 mila), San Vito al Tagliamento (245 mila), Spilimbergo (132 mila).
In provincia di Udine i Comuni di Cervignano del Friuli (250 mila), Cividale del Friuli (134 mila), Codroipo (198 mila), Gemona del Friuli, Latisana (186 mila), Lignano Sabbiadoro, Manzano, Mortegliano, Palmanova, Pasian di Prato (133 mila), Pozzuolo del Friuli, San Daniele del Friuli, San Giovanni al Natisone, Tarcento, Tavagnacco (163 mila), Tolmezzo, Trigesimo. 
*** 

Riqualificazione urbana
La Regione indice un Bando per assegnare i fondi statali messi a disposizione per il programma innovativo di riqualificazione urbana per alloggi a canone sostenibile, promosso dal ministero delle Infrastrutture. Lo ha deciso oggi la Giunta regionale, su proposta dell’assessore ai Lavori pubblici Vanni Lenna.
Le domande dovranno essere presentate dai Comuni e saranno selezionate da una Commissione, che sarà nominata con un provvedimento successivo.
Il ministero delle Infrastrutture ha destinato al Friuli Venezia Giulia, per questo programma, una somma di 5,9 milioni di euro. A questa si aggiunge un cofinanziamento da parte della Regione, pari al 30 per cento (oltre 1,7 milioni di euro).
***

Lavori pubblici
La Giunta regionale, su proposta dell’assessore ai Lavori pubblici Vanni Lenna, ha approvato oggi il Programma triennale dei lavori pubblici 2008 – 2010, assieme all’Elenco annuale 2008.
Nell’Elenco per il 2008 sono state inserite opere di competenza delle direzioni centrali Patrimonio (manutenzioni di edifici di proprietà regionale), Viabilità e Infrastrutture di trasporto (manutenzione di porticcioli e vie navigabili, interventi al Villaggio del Pescatore in provincia di Trieste) e Risorse naturali e Montagna (una serie di ripristini ambientali e opere di sistemazione idraulica in aree montane).

Fonte: www.regione.fvg.it

 

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

News dal Network Tecnico