Questo articolo è stato letto 0 volte

Friuli: infrastrutture e mobilità

friuli-infrastrutture-e-mobilit.gif

L’assessore regionale alla Viabilità e Trasporti Riccardo Riccardi.
ha espresso la propria soddisfazione per la definitiva assicurazione dei fondi UE per la progettazione della Trieste-Divaccia e della Ronchi Sud-Trieste, che interesseranno anche il Friuli Venezia Giulia.

"I finanziamenti comunitari infatti – spiega Riccardi –  non giungeranno solo per la progettazione e gli studi del tratto transfrontaliero Trieste-Divaccia e per la sezione Ronchi Sud-Trieste, per i quali complessivamente il commissario Tajani ha comunicato un impegno di risorse pari a quasi 74,7 milioni di euro, ma anche per le tratte ad Ovest ed a Est della nostra regione".

"Il grande impegno Ue è ovviamente rivolto alla Torino-Lione – evidenzia – per connettere le economie mediterranee, quelle di Spagna e della parte meridionale della Francia, verso i nuovi mercati del Centro-Est Europa, ma tra le decisioni assunte oggi dalla Ue risulta inserita anche la tratta del Corridoio V ad Est di Budapest, con uno stanziamento di 8 milioni di euro per gli studi preparatori della Budapest-Nyiregyhaza, cioè per la linea ferroviaria che dalla capitale magiara raggiunge Zahanoy, al confine con l’Ucraina, e da qui la capitale Kiev".

"La grande direttrice ‘su rotaia’ da Francia ed Italia verso Slovenia, Ungheria ed Ucraina rappresenta il fulcro di un nuovo sviluppo delle relazioni economiche e commerciali dell’Europa meridionale – osserva Riccardi – e, per la nostra regione, la possibilità di incrementare il ruolo della piattaforma logistica FVG, legando le linee marittime alla migliore modalità di trasporto merci su terra, considerato anche che il traffico pesante su strada è ormai al di là di qualsiasi tipo di saturazione (come le vicende sulla A4 dimostrano tangibilmente ogni giorno) e comunque destinato a crescere negli anni futuri".

L’assessore regionale ha infine ricordato che dopo l’approvazione di fine giugno scorso da parte della Commissione intergovernativa Italia-Slovenia dello studio di fattibilità della Trieste-Divaccia, sono stati costituiti da parte italiana i quattro Gruppi di lavoro previsti dall’accordo.

Si prevede che la progettazione preliminare dell’opera possa concludersi nei primi mesi del 2010, mentre quella esecutiva possa terminare all’inizio del 2013. Il costo complessivo delle tre fasi di progettazione (preliminare, definitivo ed esecutivo) comporterà una spesa pari ad oltre 100 milioni di euro.

I quattro Gruppi saranno finalizzati agli aspetti giuridico-finanziari, alla definizione in dettaglio del tracciato, alle questioni ambientali ed all’intermodalità mare/ferrovia.

Il costo totale della progettazione della Ronchi Sud-Trieste è invece pari a 48 milioni di euro: lo stanziamento deciso oggi dalla Ue copre dunque interamente la quota stanziabile dall’Unione europea.

Fonte: www.regione.fvg.it

 

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

News dal Network Tecnico