Questo articolo è stato letto 0 volte

Gestione rifiuti, visioni dall’Italia

gestione-rifiuti-visioni-dallitalia.jpg

La gestione complessiva del ciclo dei rifiuti riveste ormai da tempo una importanza fondamentale all’interno dei modelli organizzativi degli enti regionali: in questo senso molte Regioni italiane hanno cercato di promuovere e rendere sempre più operativi interventi che investono questa tematica.

Un breve panoramica sul Belpaese può corroborare questa affermazione: ad esempio la Regione Toscana vanta il primato per il Centro Italia nella raccolta di frigo, tv e monitor, con più di 20 milioni di kg di rifiuti di apparecchiature elettriche e elettroniche (RAEE) raccolti nel 2012. Mentre è la Lombardia la prima Regione in Italia per quantitativi assoluti di raccolta, con 45 milioni di kg di Raee, un risultato importante nonostante un calo del 9% rispetto al 2011.

In Sardegna vengono invece promosse le “Cartoniadi”, sorta di campionato tra Comuni nella raccolta differenziata di carta e cartone, che nell’ultimo anno hanno visto vincere il Comune di Lanusei. Interessanti poi le attività implementate dal Trentino-Alto Adige, nel quale, dopo le aziende agricole, anche quelle zootecniche potranno gestire in maniera semplificata i propri rifiuti pericolosi, conferendoli al circuito organizzato di microraccolta direttamente curato dalle associazioni di categoria: tutto ciò è previsto dal nuovo Accordo di programma approvato dalla Giunta provinciale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>