Questo articolo è stato letto 0 volte

Governo del territorio in Calabria

governo-del-territorio-in-calabria.gif

Recentemente il Presidente della Regione Agazio Loiero ha illustrato le otto “Polarità urbane di riferimento” che sono finalizzate a costituire i nodi trainanti dello sviluppo del territorio regionale.

“È una fase importantissima questa – ha spiegato Loiero – perché si tirano le reti di un grande lavoro compiuto in questi quattro anni di legislatura. I protagonisti di questa fase sono stati la Regione, le Province e i Comuni che hanno dato vita a un partnerariato istituzionale. Siamo davanti a strumenti istituzionali che possono procedere verso un assetto unitario del territorio ed i fondi europei devono guardare soprattutto a questo aspetto per tracciare un disegno storico di unità”.

Le otto “polarità” individuate sono quelle di Reggio Calabria tra Melito e Bagnara, Cosenza-Rende, tra Catanzaro e Lamezia Terme, il Vibonese, il Crotonese, il nucleo Corigliano Calabro-Rossano, area vasta del comprensorio della Locride e area vasta della Piana di Gioia Tauro (ricomprendendo i Comuni degli ex Pit 19 e 20).

“Gli investimenti della Regione – ha aggiunto il presidente Loiero – sono di cinquecentocinquanta milioni di euro, di cui trecentonovanta per le aree urbane e centosessanta per la mobilità delle aree urbane. A questi si dovranno aggiungere molti altri investimenti programmati per lo sviluppo del territorio”.

Loiero ha ricordato anche il “Quadro territoriale regionale” che è “uno strumento di indirizzo principe che ci impegniamo ad approvare entro fine maggio, primi giorni di giugno”. Il governatore ha, poi, parlato della sicurezza del territorio che è in testa ai progetti predisposti e per la quale è stata investita una cifra enorme per tutelare il territorio.

“Lo abbiamo fatto in grandissima parte da soli – ha detto Loiero – senza l’aiuto di altri. In Calabria esiste un rischio sismico sul 100% del territorio, mentre meno del 20% è tutelato”.

Tra i progetti di investimento vanno ricordati quelli per i centri storici che avranno risorse per centocinquanta milioni di euro con i risultati del bando regionale che saranno resi noti a breve. […]

Fonte: www.regione.calabria.it

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>