Questo articolo è stato letto 2 volte

Housing sociale: 470 milioni per il recupero alloggi di edilizia popolare

housing-sociale-470-milioni-per-il-recupero-alloggi-di-edilizia-popolare.jpg

470 milioni in rampa di lancio per finanziare progetti di housing sociale, destinati alla riqualificazione e al recupero degli alloggi di edilizia popolare.

A parlare di “Risorse pubbliche disponibili subito” è stato il viceministro alle Infrastrutture e Trasporti Riccardo Nencini: la somma verrebbe stanziata tramite un decreto già registrato alla Corte dei Conti che verrà pubblicato con tutta probabilità questa settimana in Gazzetta Ufficiale.

Il provvedimento finanzia un programma straordinario di riqualificazione e recupero degli alloggi di edilizia residenziale pubblica già esistenti e non utilizzati perché in condizioni di degrado. “Si tratta – spiegato il viceministro – in larga parte di alloggi immediatamente disponibili che rimettiamo sul mercato con affitto agevolato e affitto calmierato destinato alla vendita, per venire incontro alle domande ad oggi inevase e per consentire a chi ha i requisiti di occupare i tanti appartamenti inutilizzati”.

Gli interventi saranno destinati alle seguenti attività:
efficientamento energetico
messa in sicurezza degli immobili,
– superamento delle barriere architettoniche,
manutenzione straordinaria degli edifici.

Nell’annunciare il decreto, che porta la firma del ministero delle Infrastrutture, del ministero dell’Economia e di quello per gli Affari regionali, Nencini ha ricordato che il Governo, al fine di far fronte alla crescente emergenza abitativa, “ha fatto uno sforzo finanziario tra i più imponenti degli ultimi dieci anni con una cifra complessiva di 2 miliardi e 600 milioni (tra nuove risorse e misure di defiscalizzazione) di risorse, tra fondo affitti, fondo destinato ai locatari morosi incolpevoli, fondo nazionale di garanzia, con sgravi fiscali a sostegno delle giovani coppie e di tutti coloro che acquistano la prima casa.

A proposito di edilizia popolare e programmi regionali di tutela del diritto alla casa: nel sito Ediliziaurbanistica.it è presente un’ampia rassegna di articoli in materia. Tra gli altri, leggi quello intitolato Lazio, housing sociale: via all’accordo per locazioni a canoni calmierati.

La distribuzione dei fondi si inserisce all’interno di un più ampio progetto nazionale relativo al diritto all’abitazione, che vede l’housing sociale come elemento principale: in questo senso, tra poche settimane dovrebbe giungere un altro provvedimento normativo in materia, nel quale si dovrebbe prevedere la messa sul mercato e il recupero di alloggi “in sofferenza” finanziaria.

Per approfondire il tema della valutazione e certificazione degli interventi urbanistici relativi alla micro-scala urbana (definiti, per brevità, quartieri), con specifico riferimento alle interazioni complesse tra i bisogni e comportamenti degli abitanti e le prestazioni della struttura morfologica e funzionale dell’ambiente costruito, Maggioli Editore suggerisce il volume La valutazione partecipata e sostenibile di piani di rigenerazione urbana per il social housing, scritto all’architetto Camilla Mele.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>