Questo articolo è stato letto 0 volte

IMU, 9,5 miliardi di euro ottenuti con la prima rata

imu-95-miliardi-di-euro-ottenuti-con-la-prima-rata.jpg

Il Ministero dell’Economia e Finanze ha reso noto nei giorni scorsi il gettito della prima rata dell’Imu. 

Secondo i dati registrati dal Mef l’importo medio del versamento è stato di 400 euro e la prima rata del pagamento ha fruttato allo stato circa 9,5 miliardi di euro da parte 23,8 milioni di contribuenti.

Un dato che ha rispecchiato le aspettative dell’esecutivo Monti che, entro fine anno, si prefissa di ottenere un introito pari a oltre 20 miliardi di euro, di cui 19,2 miliardi euro di gettito teorico al quale andranno aggiunti i versamenti per i fabbricati rurali da effettuare entro novembre e quelli per immobili non ancora dichiarati al catasto.

Gli immobili fantasma individuati dall’Agenzia del Territorio sono 1.081.688 unità immobiliari di diverse tipologie e per questi edifci si attende un versamento pari a 356 milioni di euro nel mese di dicembre.

A questi pagamenti va agigunto anche quello ritardatario della prima rata Imu e quello dei contribuenti soggetti agli studi di settore che dovranno effettuare il versamento entro il 9 luglio e quello delle imprese che chiudono il bilancio in ritardo con scadenza il 16 luglio per il versamento.

 In totale sono 25,5 milioni i propriteri di immobili censiti al catasto 2012, di cui 23,8 milioni hanno pagato l’Imu, restano quindi ancora 1,7 milioni di contribuenti chedevono ancora effettuare il versamento che sarà di circa 500 milioni di euro, tenendo conto di una parte dei contribuenti “non versanti” pari circa al 4% (secondo le stime effettuate nel 2009 e 2010).

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>