Questo articolo è stato letto 5 volte

IMU terreni: l’Anci E. Romagna contribuisce a chiarire la questione

imu-terreni-lanci-e-romagna-contribuisce-a-chiarire-la-questione.jpg

IMU terreni agricoli ex montani, arrivano altre novità: una circolare diffusa dall’Anci Emilia Romagna contribuisce a chiarire la situazione mettendo in luce un aspetto di non secondaria importanza in vista degli adempimenti previsti per il prossimo 10 febbraio.

A partire da quest’anno (2015) sparisce infatti l’esenzione dall’IMU per i terreni a proprietà collettiva indivisibile: la nuova fattispecie di esonero, introdotta nel corso del 2014 e nota ai Comuni per l’adempimento imposto dalle Finanze con decreto del luglio 2014, è stata infatti abrogata. Il decreto legge 24 gennaio 2015, n. 4 ha confermato infatti l’esenzione (retroattiva) per il 2014: ma emergerebbe qualche imprecisione idonea ad imporre un intervento del legislatore in sede di conversione del decreto.

Ma cosa afferma l’Anci Emilia Romagna? Il punto centrale della circolare non fa altro che tracciare il perimetro dei nuovi criteri applicabili a partire dal 2015, con specifico riferimento all’apposito elenco Istat per i Comuni totalmente montani e per quelli parzialmente montani (leggi in proposito l’articolo IMU terreni agricoli, pasticcio chiuso: decreto in Gazzetta Ufficiale).

Nel caso dei Comuni parzialmente montani l’esenzione può intervenire su parametri eminentemente soggettivi: ovverosia con riferimento a terreni posseduti e condotti da coltivatori diretti e Iap iscritti nella previdenza agricola. La Regione Emilia Romagna, al 1 gennaio 2015, conta 340 comuni, di cui 101 montani, 28 parzialmente montani e 211 non montani: l’unica provincia in cui sono presenti solo comuni di pianura è quella di Ferrara.

A proposito di Anci, leggi anche Emergenza abitativa e tasse sulla casa: le inquietudini dell’ANCI.

Per ciò che riguarda l’anno 2014, il suddetto decreto 4/2015 contiene una clausola di salvaguardia: quest’ultima afferma che l’IMU non è comunque dovuta per i terreni esenti in virtù del decreto ministeriale di novembre 2014.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>