Questo articolo è stato letto 2 volte

Indice del costo di costruzione di un fabbricato residenziale

indice-del-costo-di-costruzione-di-un-fabbricato-residenziale.gif

L’Istat comunica che nel primo trimestre del 2010, sulla base degli elementi finora disponibili, l’indice del costo di costruzione di un fabbricato residenziale, con base 2005 = 100, ha registrato una variazione di più 0,3 per cento rispetto al trimestre precedente mentre è diminuito dello 0,1 per cento rispetto al primo trimestre del 2009.

Gli indici per gruppo hanno registrato, rispetto al trimestre precedente, incrementi dello 0,1 per cento per la Mano d’opera, dello 0,2 per cento per i Materiali e dello 0,9 per cento per i Trasporti e noli.

Rispetto al corrispondente trimestre dell’anno precedente, il costo della Mano d’opera è aumentato dello 0,5 per cento e quello dei Trasporti e noli dell’1 per cento, mentre quello dei Materiali è diminuito dell’1,2 per cento.

All’interno del gruppo dei materiali, nel primo trimestre l’aumento congiunturale più ampio riguarda la categoria metalli (più 5,7 per cento), mentre il calo maggiore si registra per i laterizi e prodotti in calcestruzzo (meno 1,8 per cento).

In termini tendenziali, le diminuzioni più marcate si registrano per le categorie laterizi e prodotti in calcestruzzo (meno 6,5 per cento) e materiale ed apparecchiature elettriche (meno 5,0 per cento); gli aumenti più significativi riguardano le categorie legnami (più 1,8 per cento) e apparecchiature idrico-sanitarie (più 1,7 per cento).

Testo integrale

Note informative

Serie storiche

Fonte: www.istat.it

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>