Questo articolo è stato letto 0 volte

Infrastrutture e viabilità in Veneto

infrastrutture-e-viabilit-in-veneto.jpg

L’assessore regionale alle politiche della mobilità Renato Chisso ha annunciato l’adozione da parte della Giunta del piano triennale di interventi per l’adeguamento della viabilità regionale 2009 – 2011, che verrà ora trasmesso al Consiglio per la definitiva approvazione.

“E’ una proposta programmatica da 330 milioni di euro complessivi, cui si aggiungono cofinanziamenti provinciali o statali per un totale che supera i 411 milioni di euro – spiega l’assessore – e che rappresenta una opportunità aggiuntiva di miglioramento del sistema della mobilità veneta rispetto al complesso della pianificazioni già esistenti nel settore trasportistico e viabilistico.

Gli investimenti sono finalizzati al recupero manutentivo della rete stradale; all’adeguamento, riqualificazione e messa in sicurezza delle infrastrutture esistenti; ad interventi puntuali per aumentare il grado di sicurezza della circolazione stradale; a interventi di variante in nuova sede agli abitati; a interventi di potenziamento ed ammodernamento dei principali itinerari della rete viaria; a interventi per migliorare la funzionalità del sistema delle tangenziali urbane e nelle aree metropolitane”.

Di massima,
– 307 milioni di euro sono indirizzati ad interventi infrastrutturali di adeguamento dell’esistente e a nuove realizzazioni;
– 22 milioni e mezzo alla manutenzione straordinaria, alle urgenze e alla mitigazione ambientale;
– 500 mila euro a studi, progettazione, monitoraggi, catasto strade.

“Delle risorse disponibili – sottolinea Chisso – 100 milioni sono riservati a interventi sulla viabilità provinciale, individuati d’intesa con le Province, che verranno realizzati a cura della Veneto Strade o dalle Amministrazioni provinciali.

La proposta di Piano prevede un finanziamento regionale complessivo di:
– 38 milioni di euro in Provincia di Belluno (30 per la viabilità d’interesse regionale e 8 per quella provinciale);
– 47 milioni sono stati previsti per la provincia di Padova (30 per la viabilità di interesse regionale, 17 per quella provinciale);
– 32 milioni è la quota indicata per il Polesine (24 per la viabilità d’interesse regionale, 8 per quella provinciale);
– 44 milioni sono stati indirizzati in provincia di Treviso (26 per la viabilità di interesse regionale, 18 per quella provinciale);
– 48 milioni in quella di Venezia (31 per la viabilità di interesse regionale, 17 per quella provinciale);
– 52 milioni nel Veronese (35 per la viabilità di interesse regionale, 17 per quella provinciale);
– 46 milioni nel Vicentino (31 per la viabilità di interesse regionale, 15 per quella provinciale).

Fonte: www.regione.veneto.it

 

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

News dal Network Tecnico