Questo articolo è stato letto 0 volte

Infrastrutture per la mobilità in Toscana

infrastrutture-per-la-mobilit-in-toscana.gif

«La nostra Regione sta investendo molto in nuovi sistemi infrastrutturali per la mobilità. Tanto che possiamo dire di trovarsi in una fase di forte dinamismo infrastrutturale.

Per quanto riguarda il passaggio delle Terze corsie, che è ormai abbondantemente in corso, alla fine regalerà un anello intorno alla città come quello che esiste già a Bologna: la terza corsia dell’autostrada si spingerà fino a Pistoia e Lucca, riguarderà anche la Fi-Pi-Li alla quale si collegherà la bretella autostradale Prato-Signa».
Lo ha detto l’assessore regionale alle infrastrutture Riccardo Conti.

«Mi riferisco a quel dinamismo infrastrutturale ha continuato Conti – grazie al quale oggi assistiamo a una considerevole mole di investimenti, circa 15 miliardi di euro, in varie opere di vario livello. […]

E a proposito di sviluppo, l’iniziativa è stata anche l’occasione per Conti per annunciare buone notizie sulla Tirrenica: «ci sono tutte le condizioni perché il Cipe la approvi nella seconda metà d’ottobre ha precisato l’assessore.

Il ministro alle infrastrutture Altero Matteoli ha fatto sapere infatti che sull’opera è stato raggiunto l’accordo con la Regione Lazio e quindi, come era previsto, saranno rispettati gli impegni presi ad agosto durante l’ultima riunione del Cipe nella quale fu fissato che il progetto della nuova autostrada sarebbe tornato in quella sede per l’approvazione a ottobre.

Fonte: www.regione.toscana.it

 

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

News dal Network Tecnico