Questo articolo è stato letto 4 volte

Ingegneri dipendenti comunali: novità sulla tassa d’iscrizione all’albo

ingegneri-dipendenti-comunali-novit-sulla-tassa-discrizione-allalbo.gif

Il tema della tassa d’iscrizione all’albo da parte di ingegneri ed architetti dipendenti dei Comuni possiede una notevole rilevanza fra gli addetti ai lavori ed è oggetto di opposte interpretazioni da parte degli interessati. Nella prassi non mancano infatti determine firmate dai dirigenti degli uffici competenti mediante le quali si provvede a rimborsare la tassa ai dipendenti che documentano l’avvenuto pagamento.

Negli ultimi tempi una sentenza della Cassazione aveva dato ragione ad un avvocato dipendente dell’INPS, condannando il datore di lavoro al rimborso della tassa di iscrizione, poiché proprio l’iscrizione all’albo è condizione necessaria per l’esercizio della professione.

Ma concentrandosi in maniera specifica sulle professioni tecniche giunge in soccorso una circolare del Consiglio Nazionale degli Ingegneri (21 ottobre 2015 n. 615) che mette in luce la diversità di fattispecie fra il caso del dipendente avvocato e quello del dipendente ingegnere mettendo in fila 3 principi rilevanti in materia: eccoli qui elencati.

1. Per l’attività di progettazione per conto della PA della quale sono dipendenti, gli ingegneri non necessitano dell’iscrizione all’albo ma della sola abilitazione: di conseguenza, non è possibile il rimborso dell’eventuale tassa di iscrizione;
2. Diversamente, in tutti gli altri casi in cui la PA richieda al dipendente ingegnere l’iscrizione all’albo e la prestazione sia a favore esclusivo del datore di lavoro pubblico, il rimborso della tassa diventa dovuto: in altri termini, devono ricorrere la funzionalità dell’iscrizione rispetto alla prestazione e l’esclusività di quest’ultima a favore della PA;
3. In generale, è necessario valutare caso per caso in base al contratto di lavoro dipendente e delle funzioni e prestazioni svolte al servizio dell’ente.

Per un ulteriore punto di vista sul discusso tema leggi anche l’articolo Architetti enti locali: l’enigma contributi di iscrizione all’albo.

Mentre per un approfondimento di dottrina con corredo di sentenze in materia consulta l’articolo della nostra esperta Antonella Mafrica intitolato Tassa d’iscrizione all’albo dei professionisti tecnici dipendenti del comune: questione risolta?

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>