Questo articolo è stato letto 339 volte

La Finanziaria 2010 è legge

la-finanziaria-2010-legge.gif

Con il voto del Senato del 22 dicembre scorso, diventa legge la manovra finanziaria per il 2010.
Legge Finanziaria e legge di Bilancio, dopo la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale, entreranno in vigore il primo gennaio 2010.

Il risultato finale non modifica in modo sostanziale gli esiti sul settore delle costruzioni. Si puo` quindi confermare la stima di una riduzione in termini reali rispetto al 2009, del 7,8% delle risorse disponibili nel 2010 per la realizzazione di nuovi investimenti infrastrutturali.

In particolare, il maxiemendamento non trova soluzione alla mancanza di stanziamenti per l`Anas per il 2010 confermando i timori di un blocco nell`attivita` ordinaria dell`Ente nel corso del prossimo anno.

Tra le misure di interesse si evidenziano una serie di stanziamenti a valere sul Fondo infrastrutture, finanziato dal Fas. Non si tratta quindi di risorse aggiuntive ma di una diversa destinazione di risorse gia` stanziate e in gran parte programmate dal Cipe nell`ambito del Piano delle opere prioritarie del 26 giugno 2009, che dovra` necessariamente essere rimodulato .

In particolare, 500 milioni di euro del Fondo infrastrutture sono stati destinati al Piano straordinario carceri, ovvero alla creazione di nuove strutture carcerarie o all`aumento della capienza di quelle esistenti.

Altri 1.000 milioni di euro (di cui 900 milioni di euro a valere sul fondo infrastrutture e 100 milioni di euro a valere sul fondo della Presidenza del Consiglio) sono stati assegnati al Ministero dell`Ambiente per interventi di risanamento ambientale.

Senza contare poi la destinazione di 100 milioni di euro del Fondo infrastrutture a programmi per il settore agricolo che vengono in questo modo distolti da finalita` utili per il settore delle costruzioni.

Si da` atto che la Finanziaria imprime un`accelerazione all`avvio del Piano per la messa in sicurezza delle scuole, gia` finanziato per un miliardo di euro dal CIPE del 6 marzo 2009 con le risorse del Fondo infrastrutture (Fas). Entro il 30 gennaio 2010, infatti, dovra` essere individuato un piano stralcio di 300 milioni di euro di interventi immediatamente cantierabili per la messa in sicurezza di edifici scolastici nelle varie Regioni.

Sul tema delle grandi opere, si evidenzia il nuovo stanziamento di 470 milioni di euro, disponibili solo dal 2012, per il Ponte sullo stretto di Messina e la possibilita` di avviare la realizzazione di alcune opere trans europee previste nella Legge Obiettivo per lotti costruttivi non funzionali.

Report Ance su ddl Finanziaria 2010

 Fonti: Governo e Ance
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>