Questo articolo è stato letto 24 volte

La gestione della concessione cimiteriale alla luce della recente giurisprudenza

Cimitero

Secondo la giurisprudenza, la concessione cimiteriale appartiene alla categoria delle concessioni su beni pubblici e garantisce al concessionario il potere di utilizzare il sepolcro concesso su terreno demaniale. Il concessionario è titolare di una duplice posizione attiva:

  • da un lato, è titolare del diritto all’utilizzo esclusivo del bene nei confronti dei terzi, diritto che può essere tutelato con i mezzi del diritto comune;
  • dall’altro, nei confronti dell’Amministrazione concedente, egli è titolare sia di un diritto soggettivo a che questa si astenga dal turbare il godimento del bene, sia di un interesse legittimo qualora l’Amministrazione intenda incidere sul rapporto concessorio mediante l’esercizio di poteri autoritativi finalizzati alla tutela di scopi di pubblico interesse.

Durante il periodo di vigenza della concessione cimiteriale possono accadere eventi rilevanti sul rapporto, la cui gestione è sovente a carico dell’ufficio tecnico comunale. Infatti, l’amministrazione è pur sempre investita di poteri di direttiva, controllo e di autotutela decisoria, esecutiva e sanzionatoria.

>> Continua a leggere l’articolo completo qui.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>