Questo articolo è stato letto 0 volte

La Manovra è legge, dopo il sì alla Camera la firma di Napolitano

la-manovra-legge-dopo-il-s-alla-camera-la-firma-di-napolitano.jpg

Nella giornata di ieri la Camera, con 316 voti favorevoli e 302 contrari, ha votato la questione di fiducia posta ieri dal Ministro per i rapporti con il Parlamento, Elio Vito, a nome del Governo, sull’approvazione, senza emendamenti, subemendamenti e articoli aggiuntivi, dell’articolo unico del disegno di legge, nel testo identico a quello approvato dal Senato, di conversione del decreto-legge 13 agosto 2011, n. 138, recante ulteriori misure urgenti per la stabilizzazione finanziaria e per lo sviluppo. Delega al Governo per la riorganizzazione della distribuzione sul territorio degli uffici giudiziari (C. 4612).

Dopo la trattazione degli ordini del giorno e le dichiarazioni di voto finali, il provvedimento è stato approvato in via definitiva.

Le modifiche apportate dal Parlamento al decreto legge 138 (in vigore dal 13 agosto) entreranno in vigore il giorno successivo a quello della sua pubblicazione in Gazzetta Ufficiale.

Secondo quanto si è appreso in questi minuti il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano ha firmato il decreto contenente le misure della manovra.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>