Questo articolo è stato letto 16 volte

La mappatura energetica del condominio

la-mappatura-energetica-del-condominio.jpg

La politica ambientale del Comune di Rimini ha recentemente abbracciato nel proprio Piano d’Azione Ambientale la campagna promossa da Domotecnica che offre a tutti gli amministratori condominiali di Rimini per un intero anno, la realizzazione di una Diagnosi Energetica Gratuita dei condomini più energivori della città, condotta da un pool di esperti professionisti, specialisti del risparmio energetico.

Si tratta di un’attenta diagnosi energetica degli stabili condominiali cittadini, di un calcolo dei reali fabbisogni e un’identificazione delle cause e delle entità degli sprechi energetici che, oltre a causare bollette del gas sempre più salate, concorrono a peggiorare il valore degli immobili stessi, ma anche la qualità dell’aria in città.

Obiettivo dell’ambiziosa campagna, che punta a sensibilizzare i cittadini riminesi e gli amministratori condominiali in merito ad una tematica così attuale e stringente come quella del risparmio energetico in condominio, è anche quello di redigere alla fine dell’anno, un dossier che raccolga i risultati di questa importante azione di mappatura e fornisca all’amministrazione comunale un campione statisticamente importante, una fotografia veritiera dello stato energetico delle strutture edili della città.

“Come Assessore all’Ambiente -ha dichiarato l’assessore alle Politiche ambientali Juri Magrini – mi trovo davanti numerose sfide, prima fra tutte quella della sostenibilità futura del nostro stile di vita per evitare gli effetti negativi del cambiamento climatico.

Il Comune di Rimini ha aderito al Patto Europeo dei Sindaci impegnandosi a proporre un piano strategico per ridurre del 20% le emissioni di gas serra, aumentare il risparmio energetico e la quota di energia prodotta da fonti rinnovabili entro il 2020.

Un obiettivo ambizioso che può essere raggiunto solo attraverso l’adozione di politiche pubbliche mirate e uno sforzo condiviso con i singoli cittadini.

La campagna di sensibilizzazione attuata con Domotecnica ci permetterà di far comprendere come ognuno di noi ha la possibilità di fare davvero qualcosa per ridurre le emissioni di gas nocivi in atmosfera e limitare una delle principali cause del riscaldamento globale.”

“Il Comune di Rimini – ha aggiunto Davide Frisoni, Energy Manager dell’ente – è perfettamente cosciente che negli edifici civili e residenziali c’e’ ancora un grande potenziale di efficienza da sfruttare.

Nei condomini si possono raggiungere risultati importanti in efficienza, risparmio energetico e riduzione delle emissioni inquinanti. Le buone norme sono importanti, ma non sufficienti: ancora numerose barriere ostacolano gli investimenti delle famiglie.

La carenza di informazioni semplici e corrette sugli interventi più opportuni per riqualificare energeticamente le abitazioni e la scarsa qualificazione professionale di numerosi progettisti ed installatori, inducono i cittadini a frenare le loro decisioni nel timore di non fare le scelte migliori per la loro casa. La corretta informazione fatta da Domotecnica sottolinea ancora una volta come chi investe per rendere la propria abitazione meno energivora, risparmia e concorre ad una città più sostenibile e pulita”

Piccole accortezze da mettere in pratica nella propria abitazione per risparmiare denaro ed energia ed una corretta informazione sulle prestazioni energetiche dell’edificio in cui si è scelto di vivere possono davvero aiutare a migliorare il proprio standard di vita e a rispettare l’ambiente.

Tuttavia, il tema dell’efficienza energetica nei condomini non riguarda solamente la città di Rimini ma coinvolge un’area ben più ampia sulla quale lavorare per ottenere un reale miglioramento della spesa energetica e della qualità dell’abitare.

A tal proposito, Fabrizio Ferrari, Responsabile tecnico del Centro del Risparmio Energetico Domotecnica di Modena continua ” L’operazione di mappatura gratuita degli stabili condominiali , già realizzata a Modena nel 2010, è stata avviata, nel 2011, in collaborazione con le Amministrazioni Comunali, con ANACI e Adiconsum, in altre sei città su tutto il territorio nazionale in quanto sappiamo che in Italia l’efficienza media del sistema edificio – impianto di riscaldamento è intorno al 46% (su 100 euro spesi per il riscaldamento ben 54 vengono letteralmente dispersi da muri male isolati, caldaie poco efficienti ecc).

Questo dato è allarmante in quanto indica uno spreco energetico altissimo che potrebbe invece essere facilmente ridotto se non addirittura eliminato attraverso piccoli accorgimenti dei cittadini all’interno delle loro stesse abitazioni e attraverso una corretta campagna di informazione da parte delle Istituzioni.

Siamo molto contenti che il Comune di Rimini abbia collaborato con noi in questo progetto in quanto sappiamo il grande interesse dell’Amministrazione locale nel migliorare la qualità di vita dei propri cittadini attraverso soluzioni concrete ed efficienti, soluzioni che Domotecnica attraverso i suoi esperti può garantire in qualunque tipologia di edificio”

La campagna di sensibilizzazione ed informazione firmata da Domotecnica Italiana è stato completato da un CONVEGNO dedicato agli studi di amministrazione condominiale, organizzato insieme alla sede provinciale di Anaci con il patrocinio dell’Assessorato alle Politiche Ambientali ed Energetiche del Comune di Rimini e la collaborazione di Adiconsum Rimini e lo Sportello Generale per l’Energia intitolato: “Efficienza energetica in condominio. Obblighi normativi, incentivi fiscali e soluzioni di interventi auto liquidanti per migliorare consumi, comfort e valore degli immobili” che si è tenuto ieri presso il palazzo del Turismo in Piazzale Fellini 3, (Marina Centro) a Rimini.

 Fonte: Comune Rimini

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>