Questo articolo è stato letto 98 volte

In primo piano

La prescrizione delle obbligazioni nascenti dalle convenzioni urbanistiche

La prescrizione delle obbligazioni nascenti dalle convenzioni urbanistiche

di MARIO PETRULLI

Il più recente orientamento giurisprudenziale(1) sostiene che le obbligazioni nascenti dalle convenzioni urbanistiche sono soggette all’ordinario termine prescrizione decennale(2); tale arresto pone la necessità di risolvere due aspetti di indubbia rilevanza pratica per l’ufficio tecnico:

  • l’individuazione del dies a quo dal quale decorre il computo della prescrizione (che viene individuato genericamente dal codice civile nel momento in cui il diritto può essere fatto valere(3));
  • la possibilità di utilizzare comportamenti concludenti del privato a vantaggio del diritto della P.A.

Con riferimento al primo aspetto, la giurisprudenza(4) ha affermato già in passato che l’obbligazione del privato relativa alla cessione all’Ente pubblico di aree destinate ad opere di urbanizzazione primaria diviene esigibile:

  • con la scadenza della convenzione relativa al piano di lottizzazione, in caso di mancata ultimazione delle opere nei termini(5);
  • con l’ultimazione delle opere medesime, se avvenuta prima di detta scadenza.

Conseguentemente, il decorso del termine di prescrizione non è ipotizzabile prima di tali momenti, in quanto un’inerzia…

>> CONTINUA A LEGGERE L’ARTICOLO INTEGRALE QUI.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>