Questo articolo è stato letto 120 volte

La riduzione della fascia di rispetto cimiteriale è eccezionalmente ammissibile anche per edifici privati

Decreto Milleproroghe: domani riprende l’esame, i temi salienti

di MARIO PETRULLI

Nella delicata materia della fascia di rispetto cimiteriale uno degli aspetti sui quali si erano registrate in passato alcune incertezze giurisprudenziali è rappresentato dall’ammissibilità della riduzione della suddetta fascia per il soddisfacimento di interessi privati.
Come è noto, ai sensi dell’art. 338 del Testo Unico Leggi sanitarie (Regio Decreto 27 luglio 1934 n. 1265), il Consiglio comunale può approvare, previo parere favorevole della competente azienda sanitaria locale, la costruzione di nuovi cimiteri o l’ampliamento di quelli già esistenti ad una distanza inferiore a 200 metri dal centro abitato, purché non oltre il limite di 50 metri, quando ricorrano, anche alternativamente, le seguenti condizioni…

>> CONTINUA A LEGGERE L’ARTICOLO QUI.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>