Questo articolo è stato letto 1 volte

Lavori pubblici, 127 cantieri aperti in Campania

lavori-pubblici-127-cantieri-aperti-in-campania.gif

Sono 127 i cantieri aperti in Campania per  lavori di riqualificazione urbana dei piccoli centri cittadini.

Li ha attivati l’assessore regionale ai Lavori pubblici Edoardo Cosenza, che, d’intesa con l’assessore al Bilancio Gaetano Giancane, ha sbloccato le risorse necessarie.

I Comuni presso cui sono aperti i cantieri sono 32 in provincia di Avellino, 18 in provincia di Benevento, 14 in provincia di Caserta, 14 in provincia di Napoli e 49 in provincia di Salerno.

“Sebbene approvati nel 2009 dalla precedente Giunta – ha sottolineato Cosenza – i progetti non avevano copertura finanziaria e non potevano perciò essere avviati. Nel 2011, grazie ad un grande impegno e nonostante la pesante crisi finanziaria, è stato possibile sbloccare i fondi necessari e far partire le opere. Uno sforzo notevole che consentirà il rilancio dell’edilizia che sta risentendo della crisi economica in atto.

“Le risorse – ha aggiunto l’assessore – erano già state liberate alla fine dello scorso anno ma, nell’ottica della politica del fare, abbiamo preferito darne notizia solo dopo l’effettiva erogazione del primo acconto necessario per l’avvio dei lavori (e, in alcuni casi, della seconda tranche).

“Ad oggi sono già stati materialmente versati ai Comuni interessati finanziamenti per 59 milioni e 155 mila euro. Le opere in cantiere sono fondamentali per la vivibilità delle città.

Riguardano parchi urbani, il recupero di castelli, chiese, conventi e palazzi d’epoca, il completamento di strutture sportive, congressuali e ricettive, nonché la riqualificazione e la valorizzazione dei centri storici.

Un grande investimento che, complessivamente è stimato in 213 milioni di euro, per far crescere i servizi ai cittadini dei piccoli centri spesso trascurati e anche per le tante imprese che hanno potuto riprendere l’attività garantendo anche l’impiego dei lavoratori necessari”, ha concluso Cosenza.

Fonte: Regioni.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>