Questo articolo è stato letto 0 volte

Lavori pubblici in Campania

lavori-pubblici-in-campania.gif

La giunta della Regione Campania, su proposta del Presidente Antonio Bassolino e dell’assessore al Bilancio Mariano D’Antonio, ha approvato il programma attuativo del Fondo per le Aree Sottoutilizzate (FAS).

Il programma prevede l’utilizzo da qui al 2013 di circa 4,106 miliardi di euro da destinare alla realizzazione di alcuni obiettivi di servizio che soddisfano diritti essenziali della popolazione.

In primo piano si collocano gli interventi che accrescono la competitività e l’attrattività dei sistemi urbani. Questi vanno distribuiti tra le città medie con più di 50.000 abitanti e i centri minori, assommando ad oltre 1,2 miliardi di euro.

Seguono per consistenza gli investimenti in reti di trasporto e collegamenti per la mobilità all’interno della regione e verso l’esterno nei territori contigui. A questi interventi è destinato l’importo di poco più di 1 miliardo di euro.

Per gli investimenti finalizzati all’ambiente e all’energia si prevedono risorse pari a 870 milioni di euro. Per la competitività dei sistemi produttivi locali si assegnano risorse per 400 milioni di euro.
Al turismo e alla valorizzazione di risorse naturali e culturali sono previsti oltre 300 milioni di euro di investimenti.

Infine, per quanto riguarda le politiche sociali, al fine di favorire l’inclusione dei ceti più disagiati e i servizi per la qualità della vita, tra cui servizi per l’infanzia e per l’assistenza domiciliare integrata, si prevede una spesa di circa 94 milioni di euro.

Con questa delibera inoltre la Regione si limita ad esercitare un ruolo di programmazione e indirizzo delle risorse finanziarie, delegando agli enti intermedi compiti di amministrazione e gestione.
Tutto ciò avverrà attraverso accordi di reciprocità tra la Regione e gruppi di Comuni ai quali l’amministrazione di Santa Lucia assegna la gestione decentrata degli interventi per un totale di 500 milioni di euro.

“Con questa delibera – ha dichiarato il presidente della Regione Antonio Bassolino – facciamo un ulteriore e significativo passo in avanti perché programmiamo, settore per settore, le risorse finanziarie di questo fondo strategico per lo sviluppo della Campania e del mezzogiorno. Ci muoviamo lungo tre assi fondamentali per la qualità della vita della nostra regione.

Destiniamo infatti risorse consistenti alle città medie, che sono l’ossatura sociale del nostro territorio, nonché ai comuni minori, così come alle infrastrutture e alla mobilità, un settore per noi tra i più trainanti. Concentriamo inoltre investimenti su turismo, ambiente, energia e politiche sociali.

Introduciamo infine importanti novità nell’iter di attuazione di queste risorse. Così come già accade per i fondi europei, la Regione si limita a programmare le risorse, delegando la gestione a comuni ed enti locali” ha concluso Bassolino.

Fonte: www.regione.campania.it

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>