Questo articolo è stato letto 1 volte

Lavori pubblici, maggiori controlli in Umbria

lavori-pubblici-maggiori-controlli-in-umbria.gif

Un ulteriore passo per la trasparenza e la sicurezza nelle gare di appalto dei lavori pubblici in Umbria è stato compiuto dalla Giunta regionale che, su proposta dell’assessore Stefano Vinti, ha approvato le linee guida per l’individuazione dei ribassi d’asta da sottoporre a maggiori controlli e verifiche anche nei cantieri.

In attuazione della legge regionale 3 del 2010, la Giunta ha stabilito che la procedura dovrà essere applicata in tutti gli affidamenti di lavori pubblici superiori a 500mila euro e saranno oggetto di controlli tutti quei ribassi d’asta superiori alla soglia individuata dalla stessa legge regionale.

Questo comporterà un potenziamento e un maggiore coordinamento delle attività di tutti i soggetti preposti ai controlli, una relazione trimestrale del direttore dei lavori e del collaudatore in corso d’opera da trasmettere all’Osservatorio regionale e una presenza assidua dell’Ufficio della Direzione Lavori in cantiere.

Per quest’ultimo scopo sarà parzialmente vincolato anche il ribasso d’asta che sarà utilizzato per la copertura delle spese aggiuntive.  L’Osservatorio regionale segnalerà al Servizio regionale competente le irregolarità eventualmente rilevate e questo comporterà l’avvio delle conseguenze previste dalle leggi del settore. 

Le linee guida approvate dalla Giunta regionale erano state presentate alle Associazioni di categoria  da parte dell’assessore Vinti che aveva anche attivato un apposito gruppo di lavoro.

 Fonte: www.regione.umbria.it

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>