Questo articolo è stato letto 0 volte

Lazio: case, strade e polo regionale

La giunta della Regione Lazio presieduta da Marrazzo ha deliberato per la costruzione di nuove case popolari e per la manutenzione delle strade. Nel primo caso si tratta dello stanziamento di 100 milioni di euro per 1042 nuovi alloggi popolari. L’esecutivo ha dato quindi il via libera ad un programma di completamento e costruzione di edifici di edilizia sovvenzionata da parte delle sette Ater del territorio. L’immediata cantierabilità degli interventi di nuove costruzioni, che saranno realizzati in base alle più recenti disposizioni in materia di risparmio energetico e con procedimenti costruttivi di bioedilizia, è strettamente connessa alla disponibilità delle aree da parte dei comuni interessati.

Via libera della Giunta regionale anche al programma che prevede 14 interventi di manutenzione straordinaria e messa in sicurezza, per un totale di 12 mln e 977 mila 158 euro. Soddisfatto l’assessore ai Lavori Pubblici Bruno Astorre, che si è detto ”grato alla Giunta, al presidente Piero Marrazzo, per aver condiviso due emergenze: la Pontina e la Nettunense, a cui sono andati rispettivamente 3 milioni e 500mila euro e 3 milioni di euro”.

La realizzazione del Polo regionale nella città di Roma è stata ufficializzata con la decisione della giunta di acquistare il palazzo in via Cristoforo Colombo dove oggi ha sede la presidenza e alcuni assessorati. L’esecutivo regionale ha autorizzato le ”procedure per l’individuazione delle soluzioni più vantaggiose per la Regione e realizzare il polo nella città di Roma, e le modalità per trovare le risorse finanziarie necessarie”.

Si tratta quindi l’acquisto con l’Agenzia del Demanio del palazzo. Il passo successivo sarà quello di reperire altre sedi vicine, adeguate ad ospitare il resto del polo regionale.

Nel frattempo si procede al trasferimento della sede del Consiglio regionale all’ospedale Forlanini. Il consiglio regionale è attualmente in via della Pisana.

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

News dal Network Tecnico