Questo articolo è stato letto 0 volte

Lazio: le misure per la valorizzazione di dimore e giardini storici

lazio-le-misure-per-la-valorizzazione-di-dimore-e-giardini-storici.jpg

La Regione Lazio veleggia verso la valorizzazione delle dimore e dei giardini pubblici o privati di interesse storico culturale, promuovendo attività di formazione e la nascita di startup giovanili nei settori del turismo culturale e dell’artigianato artistico di qualità. Sono questi gli obiettivi di una legge recentemente approvata dal Consiglio regionale del Lazio.

Enti locali, proprietari pubblici o privati nei Comuni con meno di 30mila abitanti avranno la possibilità di richiedere contributi per realizzate interventi di recupero e valorizzazione, restauro, risanamento conservativo e manutenzione straordinaria. La dotazione finanziaria è di 1 milione e 400mila euro tra il 2016 e il 2018.

Tra i criteri prioritari per l’individuazione dei progetti da finanziare si annoverano:
– il completamento di interventi di restauro già avviati con risorse pubbliche in particolare regionali;
– i progetti presentati da Comuni associati per la messa in rete di percorsi turistico-culturali;
– l’esemplarità dell’intervento come fattore di riqualificazione del contesto in cui si trova l’immobile;
– l’ubicazione del bene in Comuni con popolazione inferiore a 30 mila abitanti;
– il grado di fruibilità al pubblico del bene, anche in termini di ricettività turistica.

Nell’arco dei prossimi 6 mesi il comitato tecnico scientifico per la gestione, l’indirizzo e il coordinamento dell’iniziativa predisporrà il regolamento di attuazione e le linee guida per i bandi di accesso ai finanziamenti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>