Questo articolo è stato letto 4 volte

Lazio: nuovo look per Porta Portese

lazio-nuovo-look-per-porta-portese.jpg

Sarà un contributo di 8,8 milioni di euro quello di cui beneficerà la città di Roma al fine di implementare il progetto di restyling dell’area del mercato romano di Porta Portese. L’intera operazione avviene sotto l’egida del programma Plus della Regione Lazio, di cui ieri è stato presentato un bilancio a un anno dall’avvio.

Si tratta di un insieme integrato di interventi, tra cui emergono la riqualificazione dell’edificio ex Gil di Largo Ascianghi 5, i cui lavori partiranno a breve. Grazie alla concomitante riqualificazione urbanistica, all’utilizzo della tecnologia applicata alla mobilità e ad azioni mirate su ambiente, viabilità e arredo urbano, il progetto si prefigge l’obiettivo di qualificare gradualmente l’area trasformandola in un polo di attrazione culturale e produttivo.

La riqualificazione dell’area di Porta Portese si articola in diverse fasi: oltre alla suddetta riqualificazione della parte esterna del complesso sportivo comunale in largo Ascianghi vanno evidenziate le ristrutturazioni della ex Casa della gioventù di Luigi Moretti, l’area ex Gil, il cinema Troisi, l’area che ospita i campetti di calcetto e di pallavolo, il centro anziani e il parco lineare delle Mura da Ponte Sublicio, fino a largo Toja. L’opera di riqualificazione dell’area di Porta Portese contempla poi incentivi alle microimprese e alle start-up nonché l’attivazione di tirocini formativi e corsi di formazione per l’inclusione sociale di soggetti svantaggiati.

Una nota della regione evidenzia come la giunta presieduta da Nicola Zingaretti abbia individuato e sbloccato ulteriori risorse (pari a 1,2 milioni euro grazie all’utilizzo di somme non ancora impiegate del Por-Fesr) rispetto allo stanziamento iniziale di 7,6 milioni di euro per tre progetti presentati da Roma Capitale: questi fondi aggiuntivi completano gli interventi infrastrutturali principali previsti in precedenza e sono finalizzati al miglioramento del sistema di Ict per la mobilità urbana, tra cui infomobilità e semafori intelligenti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>