Questo articolo è stato letto 9 volte

Liberalizzazione edilizia, novità e dubbi dopo il dl 40/10

liberalizzazione-edilizia-novit-e-dubbi-dopo-il-dl-4010.gif

Conj il d.l. 25 maggio 2010 n. 40 è stato riformulato l’art. 6 del Testo Unico dell’Edilizia in materia di attività edilizia libera.

Si tratta di un intervento finalizzato a semplificare le procedure per una serie di interventi ritenuti di impatto edilizio nullo o basso:
– in particolare, il comma 1 aumenta le ipotesi legislativamente previste di attività edilizia libera;
– il comma 2 riconduce una serie di interventi prima soggetti alla disciplina della denuncia di inizio attività ad una comunicazione semplificata (c.d. C.I.A. – comunicazione di inizio attività), anche per via telematica, al Comune, con l’indubbio vantaggio di poter eseguire l’intervento immediatamente, senza la necessità di rispettare il termine dei 30 giorni previsto dalla disciplina relativa alla D.I.A.

Per un maggior approfondimento sulle novità introdotte vi segnaliamo il primo di 4 articoli “Le recenti novità in materia di attività edilizia libera”  dei nostri autori Antonella Mafrica e Mario Petrulli, pubblicato oggi in home page.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>