Questo articolo è stato letto 0 volte

Libro Unico, nuovi chiarimenti dall’Inail

libro-unico-nuovi-chiarimenti-dallinail.gif

Nei giorni scorsi l’Inail ha fornito ulteriori chiarimenti riguardo il “Libro Unico”,  il documento che sostituisce i libri paga e matricola delle imprese e sul quale devono essere iscritti lavoratori subordinati, collaboratori e associati.

L’istituto per la sicurezza del lavoro ha comunicato alcune precisazioni, facendo riferimento alla nota del 7 gennaio scorso del Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche sociali, Direzione Generale per l’attività ispettiva, e alle note precedenti pubblicate dallo stesso Inail. 

Termine per autorizzare i layout
Il termine per la presentazione delle istanze all’Inail da parte delle case di software per ottenere l’autorizzazione  del layout  che consentirà l’elaborazione del libro unico al 16 febbraio 2009 è fissato al 16 gennaio 2009.
Le autorizzazioni potranno essere rilasciate fino al 30 gennaio 2009 esclusivamente per le singole aziende o i singoli professionisti che non utilizzino specifici software e che quindi si recheranno presso le Sedi dell’Istituto.

Autorizzazione layout
Tutte le società di software anche non aderenti ad Assosoftware potranno utilizzare il sito dell’Associazione per adempiere alla trasmissione del layout da autorizzare all’Inail. Gli estremi (numero e data) della autorizzazione preventiva rilasciata alle softwarehouse per i layout del LUL dovranno essere riportati sui singoli fogli del LUL.

Autorizzazione Layout Singoli
Ogni singolo layout conterrà un proprio specifico numero di autorizzazione a seconda che sia unitario (paga + presenze, un solo numero di autorizzazione) o sezionale (un cedolino per paghe e un cedolino per presenze, un numero di autorizzazione per ciascun tracciato).

Numerazione Libro Unico
Trattandosi di un nuovo sistema che prende l’avvio con le retribuzioni del mese di gennaio 2009 (termine di stampa: 16 febbraio 2009) è opportuno che la numerazione dei fogli del LUL, riparta dal numero 1.

Numerazione Unica
Gli estremi (numero e data) della nuova autorizzazione nazionale alla numerazione unitaria devono essere riportati sul cedolino del LUL. In merito verrà studiata una soluzione informatica. Nel frattempo provvederà all’inserimento degli estremi stessi sui fogli del LUL, in fase di stampa, l’utente finale.

Procedura unificata per la comunicazione delle deleghe alla elaborazione del LUL (Inail entro 30 giorni) con quelle per la tenuta (DPL preventivamente)
L’unificazione delle procedure – tenendo ben distinti i due obblighi – sarà attivata sul portale Inail, implementando la procedura già in essere dal 12 dicembre 2008 entro e non oltre il 16 gennaio 2009.
Il termine per adempiere all’obbligo sarà fatto slittare al 31 gennaio 2009.

Saranno in ogni caso ritenute valide le comunicazioni già pervenute direttamente alla DPL territorialmente competente. L’Inail garantirà l’accesso al sistema informatico ai singoli ispettori del lavoro e ai dirigenti delle Direzioni provinciali del lavoro.

Sequenzialità numerica in caso di pluralità di autorizzazioni
Nei casi in cui è consentito ottenere, da parte dei soggetti abilitati, una pluralità di autorizzazioni alla numerazione unitaria, ciascun LUL partirà dal numero 1 e garantirà al suo interno la propria sequenzialità numerica.

Tuttavia, al fine di prevenire abusi, fermo restando l’obbligo di indicazione degli estremi dell’autorizzazione in ciascun foglio del relativo LUL, l’Inail garantirà a tutto il personale ispettivo l’accesso al sistema informatico che consenta di acquisire notizia immediatamente riguardo ai numeri di autorizzazione rilasciati a ciascun soggetto e le causali del rilascio in tutti i casi di pluralità di autorizzazioni.

Disposizioni per le case di software

Fonte: www.inail.it

 

 

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

News dal Network Tecnico