Questo articolo è stato letto 0 volte

Liguria, abbattuto lo “scheletrone” della Palmaria

liguria-abbattuto-lo-scheletrone-della-palmaria.gif

Il cantiere conosciuto come Scheletrone, che da più di quarant’anni occupava un vecchio fronte di cava sull’Isola Palmaria davanti a Portovenere, è stato fatto implodere con oltre 200 cariche di esplosivo alle dieci del 22 maggio 2009.

L’abbattimento dello scheletrone risale ad un primo accordo sottoscritto il 23 maggio 2002 tra la Regione Liguria, il Comune di Portovenere, il Ministero per i Beni e le Attività culturali, attraverso la Soprintendenza regionale per i Beni e le attività culturali della Liguria e la Soprintendenza per i Beni architettonici e per il Paesaggio della Liguria per l’elaborazione di un progetto di recupero ambientale dell’area.

Il progetto viene realizzato grazie all’accordo di programma quadro siglato il 30 maggio 2007 dalla Regione Liguria insieme al Ministero delle Finanze e dei Beni culturali sulla salvaguardia e la tutela del territorio che finanzia con fondi regionali e statali l’opera di recupero.
Fonte: www.regione.liguria.it

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>