Questo articolo è stato letto 0 volte

Liguria: fondi per infrastrutture e recupero ambientale

liguria-fondi-per-infrastrutture-e-recupero-ambientale.gif

I fondi del federalismo fiscale per le infrastrutture
Nella lettera che il Presidente della Regione Liguria Claudio Burlando ha spedito al Presidente del Consiglio dei Ministri e ai ministri del Governo, c’è anche un richiamo all’importante questione dell’extragettito della finanziaria 2008.

Con le leggi finanziarie 2007 e 2008 sono state introdotte norme per il finanziamento di opere portuali e interventi infrastrutturali al servizio dei porti, alimentate con il gettito fiscale prodotto dai traffici marittimi. Queste premiano i porti e le Regioni che producono traffici e ne sopportano le relative conseguenze, secondo una logica prettamente federalista.

Tuttavia mentre la norma relativa al 2007 è regolarmente in vigore, la seconda, prevista nella finanziaria 2008, nonostante l’avvallo ottenuto in Conferenza Stato-Regioni, si è interrotta a causa della crisi di Governo del febbraio scorso.

I fondi dell’extragettito 2008 rivestono una grande importanza perché destinati soprattutto alle nuove infrastrutture.
Grazie a queste risorse e all’attualizzazione garantita dal sistema bancario, la Regione Liguria potrebbe cofinanziare opere di grande interesse strategico, come il terzo valico ferroviario.

Regione Liguria chiede dunque al nuovo esecutivo di mantenere l’impostazione del governo precedente e rendere operanti le previsioni della legge finanziaria 2008, confermando e, se possibile, estendendo, queste norme anche per il 2009 e per gli anni successivi. 
*****

Stanziati 2,3 milioni di euro per il borgo di San Fruttuoso
E’ stata approvata oggi la pre-intesa per le opere di recupero paesistico ambientale del borgo di San Fruttuoso attraverso cui la Giunta regionale stanzia ulteriori 2,3 milioni di euro.

Lo ha comunicato l’assessore regionale alle Politiche abitative, Maria Bianca Berruti al termine dell’accordo siglato tra Regione Liguria, Comune di Camogli, Ente Parco di Portofino e FAI (Fondo per l’Ambiente Italiano).

Obiettivo della pre-intesa stanziare ulteriori finanziamenti che si andranno ad aggiungere a quelli già deliberati per un totale di 5,3 milioni di euro e stabilire il calendario dei lavori in vista della sottoscrizione dell’accordo vero e proprio da siglare entro la fine dell’anno.

"Con queste ulteriori risorse – ha spiegato l’assessore Berruti – intendiamo favorire il recupero del borgo attraverso il mantenimento di una presenza umana e un’adeguata ricettività turistica".
Tra le opere previste per il restauro del borgo: il recupero di 10 alloggi per i residenti, la ristrutturazione di una struttura ricettiva, il rinnovo dei servizi igienici, una nuova cabina elettrica, il rinnovo della zona di conferimento dei rifiuti solidi, un’area didattica e nuovi servizi a favore del Parco.

Fonte: www.regione.liguria.it

 

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

News dal Network Tecnico