Questo articolo è stato letto 0 volte

Liguria: infrastrutture e centri per anziani

liguria-infrastrutture-e-centri-per-anziani.gif

Al via tre grandi opere
Sono tre grandi infrastrutture attese da tempo, la cui costruzione avrà conseguenze epocali per Genova e per la Liguria. Oltre un miliardo di euro l’impegno finanziario complessivo richiesto.

È passato un anno dalla presentazione del progetto della Strada a mare di Cornigliano ed è quasi arrivato il momento di aprire i cantieri. L’importo a base d’asta è di 105 milioni, ma l’investimento complessivo sarà di circa 152. Il bando dovrebbe essere pubblicato entro il 15 agosto. Il tempo stimato per la conclusione dei lavori è di tre anni; dal cantiere principale dipendono altri progetti secondari che partiranno in momenti diversi e che richiedono tempi più contenuti per la realizzazione: si stima pertanto che tutto possa essere concluso per il 2012.

"Cornigliano in pochi anni – ha detto il Presidente della Regione Claudio Burlando – si libererà dell’inquinamento industriale e dell’inquinamento da traffico. Entro l’anno definiremo la fase tre del percorso di uscita dalla siderurgia, quella che riguarda il recupero di una parte delle aree a funzioni urbane. Vedremo quanto avanzerà per i lavori sul quartiere tolti i costi per le infrastrutture e per la bonifica: ad oggi stimiamo che possano essere 50 milioni".

Più lunghi i tempi previsti per il nodo ferroviario di Genova: sei anni per una riorganizzazione radicale dell’intera rete ferroviaria metropolitana, con l’obiettivo principale di separare i flussi merci dai flussi passeggeri e i flussi a lunga percorrenza da quelli locali. Ciò consentira di incrementare notevolmente la frequenza dei treni metropolitani e di sviluppare il trasporto merci e l’intermodalità verso la Pianura Padana. Il costo complessivo è stato stimato in 622,5 milioni di euro.

L’Aurelia Bis a Savona, il cui bando è stato pubblicato il 30 luglio, richiede un impegno complessivo di 240 milioni. Verrà realizzata una nuova strada di circa cinque chilometri, buona parte in sotterranea, con due svincoli e raccordi all’autostrada e ai porti di Savona e Vado; dovrebbe alleggerire molto il traffico sull’Aurelia. I lavori dovrebbero partire nel 2009 e concludersi nel 2013.

Dopo strada a mare di Cornigliano, nodo ferroviario di Genova e Aurelia bis a Savona toccherà all’Aurelia Bis della Spezia: "Ce ne occuperemo in autunno – ha detto il presidente Burlando – Per i prossimi anni rimangono da affrontare altri tre grandi obiettivi infrastrutturali: Gronda, Terzo valico, Finale – Andora".
*****

Interventi nelle strutture per anziani
Ammontano a 9.096.000 euro i finanziamenti in conto capitale erogati dalla Regione Liguria per sostenere interventi di ristrutturazione, adeguamento ed ampliamento di strutture sociali per persone anziane, disabili e per minori.

Complessivamente le opere finanziate in tutti i 19 distretti sociosanitari della Liguria sono 77: 29 di queste sono centri sociali polivalenti per giovani ed anziani, 15 sono strutture che accolgono disabili fisici e psichici, 20 residenze protette per persone anziane, 8 comunità per minori e per madri e figli in difficoltà e le rimanenti 5 sono strutture destinate all’assistenza e alla cura di persone disagiate

Fonte: www.regione.liguria.it

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

News dal Network Tecnico