Questo articolo è stato letto 0 volte

Liguria: no della Giunta al progetto Margonara

liguria-no-della-giunta-al-progetto-margonara.gif

La torre progettata dall’architetto Fuksas e il porticciolo turistico alla Margonara a poca distanza dal porto di Savona non hanno superato l’esame della Regione.

La Giunta ha espresso parere negativo sul progetto su proposta dell’assessore all’ambiente Franco Zunino, confermando il parere della Commissione di valutazione impatto ambientale del dicembre 2008. “Succede molto raramente – ha commentato il Presidente della Regione Claudio Burlando – che una giunta sovverta un parere della commissione VIA motivandolo tecnicamente: è naturale che sia un parere dirimente nella maggior parte dei casi”.

Tanto più che anche altri uffici competenti della Regione hanno confermato, prima della Giunta (che ha votato il provvedimento all’unanimità), la validità dei rilievi mossi dalla commissione.

La difficoltà principale è garantire la salvaguardia dello scoglio della Madonnetta e le peculiarità dell’ambiente sottomarino circostante, in particolare della colonia coralligena e della madrepora presenti: per rispettare questo vincolo lo scoglio deve essere mantenuto all’esterno del porticciolo.

Hanno esaminato il caso i dipartimenti ambiente e urbanistica; per la particolare complessità è intervenuto anche il parere degli affari giuridici e legislativi. Le tre strutture sono arrivate a conclusioni identiche; la Giunta ha preso atto dell’univocità dei pareri e ha agito di conseguenza.

Ora la parola passa ai committenti del progetto, che decideranno se impugnare la deliberazione al Tar o al Consiglio di Stato, accettarla e rinunciare al progetto oppure apportare le modifiche necessarie (e corredare la loro richiesta di uno studio scientifico che chiarisca quali siano i rischi per le specie tutelate) per passare l’esame di un’altra valutazione.

Nel “campo” amministrativo la decisione della Regione è difforme dal parere espresso dai comuni interessati (Savona e Albissola Marina), favorevole al progetto pur con molti distinguo e a valle di lunghe discussioni. “Era importante per noi – spiega l’assessore all’urbanistica Carlo Ruggeri – arrivare alla conferenza dei servizi con una deliberazione. Questa è la nostra posizione, vedremo cosa succederà”.

 La Giunta regionale però si era già espressa in merito con una lettera nel febbraio scorso. “La delibera di oggi – precisa l’assessore all’ambiente Franco Zunino – conferma i contenuti della lettera di febbraio: già allora era chiaro che sarebbe stato difficile assumere una decisione diversa”.

Fonte: www.regione.liguria.it

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>