Questo articolo è stato letto 0 volte

Liguria: recupero urbano dei comuni medi e piccoli

liguria-recupero-urbano-dei-comuni-medi-e-piccoli.jpg

Continua l’impegno della Regione Liguria sul fronte dell’emergenza casa. E’ stato infatti approvato oggi dalla Giunta regionale su proposta dell’assessore alle Politiche abitative, Maria Bianca Berruti, il bando pubblico dedicato alla rigenerazione urbana dei quartieri appartenenti a piccoli centri e alle medie città della Liguria. Gli 86 comuni coinvolti, che hanno una popolazione al di sotto dei 40.000 abitanti avranno tempo fino a gennaio 2009, cioè 180 giorni dalla pubblicazione del bando sulla gazzetta ufficiale, per predisporre i progetti che saranno successivamente vagliati dalla Regione e che potranno partire nei primi mesi del prossimo anno.

Alla rigenerazione dei piccoli e medi comuni sono stati destinati 12.406.443 euro di cui 9.543.417 di quota statale e 2.863.026 di risorse regionali. "Si tratta di un provvedimento – ha spiegato l’assessore Berruti – molto importante per la Liguria, in un momento in cui il Governo con la nuova Finanziaria ha deciso il taglio delle risorse in un settore strategico come quello della casa, la nostra risulta la prima regione italiana ad aver approvato il bando e ad essere pronta a superare il dietrofront statale con un investimento eccezionale a valere sui fondi del bilancio regionale".

Il bando pubblico approvato oggi è destinato dunque, sia ad aumentare in Liguria gli alloggi di edilizia residenziale sociale che comprendono gli alloggi a canone moderato e quelli di edilizia pubblica, per soddisfare la domanda di casa da parte delle famiglie liguri, sia a garantire sicurezza nelle città attraverso azioni di recupero urbano con la realizzazione di percorsi protetti, spazi di aggregazione, riorganizzazione delle aree di soste, piste ciclabili, parcheggi, manutenzione, cura del verde e miglioramento della visibilità.

"Per quanto riguarda il bando in questione – ha continuato l’assessore Berruti – la Giunta ha scelto di riservare la partecipazione ai comuni medio e piccoli sia costieri che dell’entroterra che abbiano un bisogno elevato di alloggi di edilizia sociale e di destinare il 50% dei finanziamenti e cioè 6.203.221 di euro ai programmi presentati dai comuni fino a 15.000 abitanti; una scelta che deriva dal recente stanziamento di 122 milioni e 380mila euro derivanti dal Programma operativo regionale del FESR 2007-2013 a favore dei quattro capoluoghi di provincia compreso Sanremo".

I progetti che saranno quindi presentati dai Comuni riguardano uno o più quartieri residenziali degradati caratterizzati da un’insufficiente numero di alloggi di edilizia residenziale sociale rispetto al fabbisogno accertato, dalla presenza di barriere architettoniche, dalla scarsa vitalità dei luoghi, da una limitata definizione architettonica degli spazi, da una scarsa qualità dei dettagli urbani oltre ad un’elevata percezione di insicurezza da parte della popolazione.

Fonte: www.regione.liguria.it

 

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

News dal Network Tecnico