Questo articolo è stato letto 0 volte

Local Tax o TASI? Il futuro è incerto, ma le tasse (pesanti) rimangono

local-tax-o-tasi-il-futuro-incerto-ma-le-tasse-pesanti-rimangono.jpg

Tempi non facili per i Comuni questi: il Governo impegnato in importanti valutazioni nella redazione del Def potrebbe decidere di modulare i tagli alla spesa pubblica con particolare attenzione agli enti locali. Qualora questa ipotesi dovesse prendere corpo, i Comuni si troverebbero di fronte a una scelta che già molte volte, nel corso degli ultimi anni, li ha posti di fronte a un bivio: tagliare i servizi o imporre ulteriori tasse?

È evidente che se le tasse locali dovessero essere interessate da un aumento, IMU a TASI sarebbero le prime imposte ad impennarsi. Con buona pace dei contribuenti che vedrebbero il carico fiscale sulla abitazione crescere esponenzialmente.

Ma le prospettive per il 2016 si palesano in una precisa direzione. Quella dell’istituzione della Local Tax, il nuovo tributo comunale capace di unire le imposte sulla casa ed alcuni tributi di competenza municipale sotto l’egida di un’unica sigla. Leggi in proposito l’articolo Tasse sugli immobili: il 2016 sarà l’anno della Local Tax.

Nel frattempo, guardandosi attorno, non si può non notare come le aliquote delle imposte locali sono già state elevate fino al massimo possibile in molti comuni e in quasi tutte le città metropolitane: pertanto gli enti locali, alle prese con cordoni della borsa più stretti, avrebbero la facoltà di optare per l’istituzione di nuovi tributi.

In tale direzione l’ANCI fa risuonare l’allarme: toccare nuovamente la casa, stabilendo la possibilità di aumentare ancora le aliquote (stabilite dai Comuni) per IMU e TASI (o introducendo una nuova Local Tax) potrebbe determinare ingenti danni sul mercato immobiliare, già gravemente penalizzato dalla crisi. 

Per una panoramica completa ed approfondita in materia di tributi in materia di immobili Maggioli Editore consiglia il volume La tassazione degli immobili: l’opera, redatta da Andrea Schiavinato e Serena Francesca Giubileo, prende in esame l’intera disciplina tributaria nel settore immobiliare. Con taglio operativo, vengono analizzate le singole problematiche, relative anche alla compilazione di modelli, numerosi esempi e casi pratici contribuiscono a guidare il lettore, agevolandolo nell’interpretazione e applicazione della normativa e della prassi. La trattazione è svolta per tipologia di soggetto (privati, professionisti e imprese), in maniera tale da rispondere alle diverse specifiche esigenze.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>