Questo articolo è stato letto 0 volte

Lombardia, contributi regionali per la casa

lombardia-contributi-regionali-per-la-casa.gif

Dal 2000 Regione Lombardia, nell’ambito del Fondo Sostegno Affitti, ha erogato 670 milioni di euro per aiutare oltre 519.000 famiglie a pagare il canone di locazione; ne ha sostenute altre 50.000 nell’acquisto della casa con uno stanziamento di 270 milioni e ha predisposto piani per la realizzazione di 6.500 alloggi di edilizia residenziale pubblica che verranno resi disponibili nel prossimo quadriennio.

Sono solo alcuni dei numeri ricordati  dall’assessore regionale alla Casa Domenico Zambetti nel corso del suo intervento alla direzione seminariale di Legacoop abitanti Lombardia.

Numeri e cifre che ben fotografano l’attenzione che la Giunta regionale guidata dal presidente Formigoni ha sempre riservato alle politiche abitative, ma numeri che, con altrettanta evidenza, dicono che bisogna trovare, stante la situazione finanziaria, altri modi per assicurare a tutti, anche alla nuova fascia “grigia” troppo ricca per accedere all’Erp e troppo povera per affacciarsi sul libero mercato, un tetto confortevole.

Da qui l’invito al mondo delle cooperative, affinché continui a garantire quell’apporto significativo al welfare abitativo che non ha mai fatto mancare.

“E’ necessario adottare strategie ampie – ha detto Zambetti – per offrire ai cittadini condizioni migliori per l’abitare secondo un modello che vuole esprimere sempre più i valori di sussidiarietà, libertà e responsabilità. Il welfare abitativo, la promozione e la realizzazione di una nuova qualità dell’abitare, possono rappresentare un terreno innovativo per lo sviluppo della cooperazione, costituendo un sistema di modello integrato tra pubblico e privato che soddisfi i bisogni della persona”.

Con questo obiettivo Regione Lombardia sta promuovendo misure per:
– incrementare l’offerta di abitazioni a prezzo sostenibile e l’acquisto di alloggi per il recupero e la riqualificazione dei quartieri;
– sostenere la domanda attraverso contributi mirati ai cittadini per l’accesso all’abitazione o il sostegno all’affitto.

Inoltre, nell’ambito del Piano nazionale edilizia abitativa, la Lombardia (prima in Italia ad aver approntato il proprio Piano) finanzia con 54 milioni di euro la realizzazione di circa 800-900 alloggi (da rendere disponibili in tempi rapidi) che saranno affittati a canone sociale, moderato convenzionato o con patto di futura vendita.

“Mi preme segnalare – ha aggiunto Zambetti – il rilevante e qualitativamente elevato apporto progettuale fornito dal Sistema cooperativo. Questo è il metodo su cui voglio sia incentrato il Patto per la Casa al quale sto lavorando. Da soli non si va da nessuna parte, insieme si vince”.

 Fonte: www.regione.lombardia.it

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>