Questo articolo è stato letto 1 volte

Lombardia, pratiche edilizie on demand a Varese

lombardia-pratiche-edilizie-on-demand-a-varese.gif

Servizi di edilizia urbana, urbanistica e Sportello unico per le attività produttive più funzionali per operatori e cittadini, grazie all’uso del web e degli sms.

Questi gli obiettivi dell’Accordo di collaborazione interistituzionale sottoscritto a Varese dall’assessore alla Semplificazione e Digitalizzazione della Regione Lombardia, Carlo Maccari con il sindaco Attilio Fontana.
 
PROCEDURE SNELLE E COSTI MINORI – Si tratta di un progetto che vede Regione Lombardia e Comune di Varese collaborare per realizzare azioni di semplificazione dei procedimenti amministrativi e di riduzione dei costi attraverso la digitalizzazione. “L’accordo – ha spiegato l’assessore Maccari – che riceve un contributo regionale di 112.500 euro, è compreso nelle azioni previste dall’Agenda digitale lombarda ed è risultato tra i 14 finanziati dall’apposito bando, che la Regione ha indetto per promuovere processi di digitalizzazione dei servizi nelle Pubbliche amministrazioni, investendo circa 2 milioni di euro”.
 
EDILIZIA PRIVATA CON NUOVI APPLICATIVI – Grazie alle innovazioni proposte sarà migliorata, attraverso nuovi applicativi software, la gestione dell’edilizia privata con la possibilità di creare la banca dati immobiliare in relazione con gli archivi comunali e catastali oltre al collegamento col sistema cartografico.

L’avvio del progetto è previsto per il territorio del Comune di Varese, ma già si profilano, su base volontaria, le adesioni dei comuni di Azzate, Barasso, Bardello, Biandronno, Bodio Lomnago, Brebbia, Bregano, Brinzio, Cadrezzate, Caravate, Casale Litta, Casciago, Castiglione Olona, Cazzago Brabbia, Cocquio Trevisago, Comerio, Crosio della Valle, Daverio, Galliate Lombardo, Gemonio, Lozza, Luvinate, Malnate, Morazzone, Ternate, Vedano Olona e Venegono Superiore.
 
UN SMS PER CONOSCERE LE RISPOSTE – Per i cittadini e i professionisti è prevista inoltre l’attivazione della funzione di pratica edilizia ‘digitale on demand’ con avviso via sms dell’esito del procedimento.
 
SUAP DI VELOCITÀ INNOVATIVA – “Non solo l’edilizia – ha aggiunto l’assessore – ma anche la gestione dello Sportello unico delle attività produttive sarà rivisitata e implementata, garantendo alle imprese un’informazione più aggiornata e tempestiva grazie anche al collegamento alla banca dati StelNet che contiene l’intero archivio di leggi nazionali e regionali nonché i regolamenti comunali strutturati in un unico database”. La partenza da Varese consentirà di testare il sistema e quindi di esportarlo negli altri comuni che hanno manifestato interesse a fruire delle novità digitali e tecnologiche del progetto.
 
IMPRESE PIÙ COMPETITIVE E CITTADINI AGEVOLATI – “Anche questo progetto – ha concluso l’assessore Maccari – si avvale dell’utilizzo, come strumento di identificazione, della CRS (Carta Regionale dei Servizi) e si inserisce nella strategia di Regione Lombardia di promuovere servizi sempre più efficienti e raggiungibili con un solo click.

Fonte: Lombardia Notizie

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

News dal Network Tecnico