Questo articolo è stato letto 0 volte

Marche: edilizia residenziale e beni culturali

marche-edilizia-residenziale-e-beni-culturali.jpg

Blocco dei canoni di edilizia residenziale pubblica
‘Quello approvato oggi e` un provvedimento che si inserisce pienamente all’interno della manovra anti crisi messa a punto dalla Giunta regionale’.

Questo il commento del presidente Gian Mario Spacca dopo il parere favorevole da parte del Consiglio, alla proposta di modifica al regolamento regionale che fissa i criteri per il calcolo dei canoni locativi degli alloggi di edilizia residenziale pubblica sovvenzionata.

Il provvedimento stabilisce lo stop agli aumenti degli affitti fino al 1 gennaio 2011. .

‘Siamo consapevoli ‘ ha detto il presidente Spacca ‘ che questo provvedimento pesera` per 5,6 milioni di euro sul nostro bilancio ma lo assumiamo per dare maggior respiro e sostegno alle famiglie. […] 

Il canone di locazione degli alloggi Erap sara` calcolato con le modalita` e i criteri stabiliti dalla normativa previgente. Gli aumenti dei canoni gia` corrisposti saranno rimborsati dagli enti gestori in compensazione nelle mensilita` successive all’entrata in vigore del provvedimento.

Entro i dodici mesi successivi a questa data sara` trasmessa alla Giunta una relazione sull’esito delle verifiche effettuate, relative alla permanenza dei requisiti previsti dalla legge stessa da parte degli assegnatari degli alloggi.
*****

Beni culturali, 1 milione di euro per musei, biblioteche, teatri
Oltre 1 milione di euro per la tutela e la valorizzazione del patrimonio culturale nei vari territori. E’ l’importo complessivo recentemente assegnato dal Servizio Cultura ‘ Beni culturali e Programmi di recupero della Regione, attraverso una serie di decreti che trasferiscono le risorse alle Province e ai Comuni da utilizzare per diverse tipologie di interventi. […]

In particolare, del complessivo milione di euro, 200 mila vengono assegnati alle Province per interventi di investimento, finalizzati alla qualificazione dei musei e dei loro servizi al fine di sostenere lo sviluppo del ‘Sistema Museo Diffuso'; a questi si aggiungono 141 mila euro per interventi di restauro di beni storico-artistici mobili (statue, altari, dipinti) segnalati sia da soggetti pubblici (82,5 mila euro), che ecclesiastici (58,5 mila euro).

Un altro importante contributo riguarda il sostegno alle politiche provinciali in ambito bibliotecario pari a 62 mila euro complessivi. A questi si aggiungono alcuni interventi per un importo di 110 mila euro sulle strutture teatrali di Macerata Feltria, Corinaldo e Caldarola.

Altri specifici interventi, inseriti dall’Assemblea legislativa regionale in sede di assestamento di bilancio 2008, riguardano il museo annesso al complesso osimano di San Giovanni da Copertino, il completamento di interventi nel Borgo Ficana di case di terra a Macerata, il convento di S.Agostino a Mondolfo, insieme alla Chiesa di San Donato a Sassocorvaro.

Fonte: www.regione.marche.it

 

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

News dal Network Tecnico