Questo articolo è stato letto 0 volte

Milano Expo 2015, ecco 141 milioni per le infrastrutture: e non soltanto

milano-expo-2015-ecco-141-milioni-per-le-infrastrutture-e-non-soltanto.jpg

Prosegue la marcia di avvicinamento al Milano Expo 2015: è stato infatti firmato nella giornata di ieri il decreto che assegna 141 milioni di euro da destinare a alle infrastrutture che andranno a comporre la struttura definitiva dell’Expo 2015. A sancire la validità dell’atto è stato il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Maurizio Lupi, il quale ha rilasciato anche alcune dichiarazioni in merito: “L’impegno per Expo del Ministero delle Infrastrutture viene così ulteriormente confermato: un impegno che acquista maggior valore se si pensa che queste infrastrutture resteranno in eredità ai cittadini lombardi, e non solo, vista la centralità di questa regione per l’intera economia italiana”.

Meno burocrazia, con contemporanea elevata efficacia dei controlli sono invece gli obiettivi auspicati dal presidente di Regione Roberto Maroni per garantire la sicurezza (in tutte le sue sfaccettate accezioni) ad un evento di rilievo mondiale: tra le azioni intraprese in vista del 2015 c’è la definizione di un piano di coordinamento fra le Polizie locali di 24 Comuni, che riguardano l’Area metropolitana e quella attorno a Expo, al fine di “effettuare servizi di polizia locale sovra-comunale, per l’interconnessione dei sistemi informativi, per garantire un servizio 24 ore su 24, sette giorni su sette e per la realizzazione di un’unica centrale operativa, quella di Milano, che, attraverso il sistema Tetra, consentirà il collegamento fra le varie Polizie” spiega Maroni.

Per approfondire la tematica inerente al grande evento che si terrà a Milano il prossimo anno leggi Milano Expo 2015: una grande occasione per il territorio lombardo.

In ulteriore istanza è posizionato in rampa di lancio lo stanziamento di 3 milioni di euro destinati al cofinanziamento regionale per progetti di acquisto di dotazioni tecnico-strumentali, ovvero strumenti di videosorveglianza, centrali operative ed automezzi: l’obiettivo di questa azione risiede nella fondamentale idea di rafforzare la sicurezza urbana in vista del Milano Expo 2015. Il presidente Maroni ha sottolineato l’importanza di tali scelte strategiche alla riunione del Comitato nazionale dell’Ordine e della Sicurezza pubblica, tracciando le linee tematiche del Piano di azione Expo Milano Mafia Free.

Marco Brezza

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>