Questo articolo è stato letto 227 volte

Moduli unici semplificati in edilizia: l’Accordo in Gazzetta

Moduli semplificati in edilizia:

È stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale (Serie Generale) n.128 del 5 giugno 2017 (Supplemento Ordinario n. 26) l’Accordo del 4 maggio 2017 tra Governo, Regioni ed Enti locali sull’adozione di moduli semplificati per la presentazione delle segnalazioni, delle comunicazioni e delle istanze per edilizia e attività commerciali.
Martedì 20 giugno, per le Regioni, scadono i termini per adeguare i contenuti informativi dei moduli unificati e standardizzati alle normative regionali: le regioni non potranno mettere mano a tutti i contenuti, ma solo alle informazioni contrassegnate un asterisco.
Entro venerdì 30 giugno, invece, i Comuni dovranno aver completato l’adeguamento e pubblicato la modulistica unificata sui siti istituzionali. (clicca qui per scaricare i moduli – scarica qui l’accordo pubblicato in Gazzetta)

Moduli unici semplificati in edilizia

I moduli semplificati:
– semplificano l’attività dei professionisti che hanno dovuto finora utilizzare centinaia di moduli e pratiche diverse,
– semplificano gli adempimenti a carico dei cittadini.

Il modulo della SCIA e della SCIA alternativa al permesso di costruire è organizzato in due sezioni: dati e relazione di asseverazione del tecnico. Un percorso indica tutte le possibili opzioni nel caso in cui, oltre alla SCIA, bisogna presentare altre comunicazioni o richieste.
I moduli di CILA e agibilità raccolgono in un solo documento: dichiarazioni del titolare, asseverazione del tecnico e lista di controllo (quadro riepilogativo).
La CIL va utilizzata solo per le opere temporanee da rimuovere entro 90 giorni. Nel documento ci sono anche il modello per la comunicazione di fine lavori e l’allegato dei soggetti coinvolti (comune a CILA, SCIA e CIL).

Leggi anche Moduli unici per l’edilizia: gli adempimenti per i Comuni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>