Questo articolo è stato letto 0 volte

Nuovo Conto Termico: come cambiano gli incentivi da maggio

nuovo-conto-termico-come-cambiano-gli-incentivi-da-maggio.jpg

Il nuovo Conto Termico è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale lo scorso 2 marzo (G.U. n. 51) e la sua operatività a tutti gli effetti prenderà avvio il prossimo 31 maggio.

Il cosiddetto CT 2.0. regola l’aggiornamento della disciplina per l’incentivazione di interventi di piccole dimensioni per l’incremento dell’efficienza energetica e per la produzione di energia termica da fonti rinnovabili ed è contenuto all’interno del d.m. (Ministero dello sviluppo economico) 16 febbraio 2016.

Tra le novità introdotte si annoverano:
– l’ampliamento degli interventi di efficienza energetica incentivabili;
– la semplificazione delle modalità di accesso;
– l’innalzamento della soglia per l’erogazione con rata unica.

Inoltre, solo per le Pubbliche Amministrazioni, vengono inseriti nuovi interventi agevolabili:
– trasformazione degli edifici in “edifici a energia quasi zero”;
– sostituzione di sistemi per l’illuminazione con dispositivi efficienti;
– installazione di tecnologie di building automation e termoregolazione/contabilizzazione del calore.

Il GSE renderà inoltre nota la lista di prodotti idonei e prequalificati per i quali si potrà usufruire di una procedura semiautomatica: acquistando questi prodotti, l’operatore potrà compilare una domanda semplificata, senza la descrizione dell’apparecchio.

Il Conto Termico si configura a tutti gli effetti come un incentivo agli interventi di risparmio energetico e di efficienza di piccole dimensioni. L’efficientamento energetico degli impianti, la riduzione dei consumi energetici e i conseguenti benefici apportati all’ambiente e all’economia sono di enorme interesse per i privati, le imprese e le Pubbliche Amministrazioni.

Va detto che a tal riguardo lo scarso e deludente utilizzo delle risorse economiche previste per gli incentivi al precedente Conto Termico (quello previsto dal d.m. 28 dicembre 2012) hanno indotto ad una profonda rivisitazione del meccanismo di incentivazione attraverso questo Nuovo Conto Termico, in vigore a partire dal 31 maggio 2016.

Per una disamina approfondita delle novità che reca con sé il d.m 16 febbraio 2016 in materia di incentivi Maggioli Editore consiglia il nuovissimo volume intitolato Il nuovo conto termico. Il libro, scritto dagli esperti ingegneri Antonio D’Angola, Massimo Scuderi e Raffaele Pepe, offre un riferimento per guidare il privato cittadino, le imprese e le Pubbliche Amministrazioni all’accesso al meccanismo d’incentivazione tramite numerosi esempi numerici, attraverso i quali vengono meglio esplicitati i requisiti tecnici di accesso e il calcolo dell’incentivo ottenibile.

Le novità principali introdotte attraverso il Nuovo Conto Termico si aggiungono agli interventi previsti nel precedente Conto Termico, fornendo incentivi più generosi e soprattutto implementando procedure più semplici. In questa direzione i numerosi esempi riportati nel testo (16 esaustivi esempi di calcolo) rappresentano uno strumento molto utile per l’accesso al nuovo meccanismo di incentivazione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>