Questo articolo è stato letto 1 volte

Oneri di urbanizzazione non vincolati: novità dalla Legge di Stabilità

oneri-di-urbanizzazione-non-vincolati-novit-dalla-legge-di-stabilit.jpg

Tutto pronto in commissione Bilancio alla Camera per l’analisi del pacchetto di emendamenti alla Legge di Stabilità che andranno ad accogliere alcune delle richieste formulate dall’Anci nelle scorse settimane.

“L’approvazione in Commissione parlamentare della prima parte di emendamenti che hanno recepito l’intesa tra Governo e Anci rappresenta un passo significativo nel miglioramento della Legge di Stabilità”, ha affermato il presidente dell’Anci, Piero Fassino, in una nota diffusa lo scorso weekend. “Ci attendiamo adesso che la legge, così emendata, prosegua il suo percorso, e che vengano recepite in Aula alcune limitate modifiche, relative ai piccoli comuni, alle città metropolitane e ad alcuni aspetti ulteriori di miglioramento della gestione contabile. Ci attendiamo – ha concluso Piero Fassino – che le proposte del Governo per un nuovo regime della fiscalità locale siano tali da garantire ai comuni le risorse necessarie, senza aggravi di prelievo per i contribuenti”.

Ma ecco gli emendamenti che potrebbero essere approvati in favore dei Comuni nei prossimi giorni:
1. Gli oneri di urbanizzazione potranno essere utilizzati anche per la spesa corrente e non saranno vincolati a investimenti in opere;
2. Sarà ridotto da 30 a 10 anni il periodo per il ripianamento dei debiti;
3. Concessa la possibilità di ricontrattare i mutui facendosi carico di una parte degli interessi.

Rimanendo in tema di urbanistica e comuni leggi l’articolo Permesso di costruire e retroattività della revisione del contributo.

Inoltre verranno tolti ai comuni gli oneri per le spese giudiziarie: questi saranno spostarti in capo allo Stato, senza modifiche per il bilancio pubblico.

Per una panoramica sugli oneri concessori in generale, ricordiamo il recente e-book edito da Maggioli, dal titolo Gli oneri per il rilascio del permesso di costruire, curato da Antonella Mafrica e Mario Petrulli: una breve guida pratica, con ampi riferimenti normativi e dottrinali e copiosa giurisprudenza, utile a risolvere i dubbi che possono verificarsi nella prassi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>