Questo articolo è stato letto 0 volte

Opere infrastrutturali in Friuli

opere-infrastrutturali-in-friuli.gif

Interventi a favore di Comunità montane 
La Giunta regionale ha approvato i Programmi straordinari 2008 di tre Comunità Montane del Friuli Venezia Giulia.
Alla Comunità Montana della Carnia andranno complessivamente 14.863.650 euro per la realizzazione di opere pubbliche di vario genere (per quasi 13 milioni di euro) e per interventi nel settore del commercio e del turismo, dell’agricoltura, della filiera legno-energia, della cultura, ecc.

Alla Comunità Montana del Torre, Natisone e Collio andranno, invece, 7.584.500 euro: la quota maggiore (oltre 6 milioni e 600 mila euro) è destinata a interventi di sviluppo rurale (filiera lattiero casearia e viabilità minore di collegamento transfrontaliero) e dell’uso sostenibile delle risorse naturali-energie rinnovabili.

Infine, alla Comunità Montana del Gemonese, Canal del Ferro e Val Canale andranno 9.534.800 euro: per la maggior parte (oltre 8 milioni e 300 mila euro) saranno destinati a interventi viari, alla realizzazione di un’area faunistica, di una pista ciclabile e di uno stabilimento termale, alle fonti energetiche rinnovabili.
*****

1,4 mioni di euro all’impianto sportivo di Campoformido
Il recupero degli impianti Sporting Primavera di Campoformido sarà sostenuto dalla Regione con 1,4 milioni di euro.
L’intervento sarà oggetto di un accordo quadro di cui la Giunta regionale ha approvato oggi la bozza su proposta dell’assessore alle Autonomie Locali Federica Seganti, che lo sottoscriverà assieme ai sindaci dei Comuni di Udine, Campoformido, Pozzuolo del Friuli e Tavagnacco, tutti componenti dell’ "Ambito metropolitano" che ha proposto la realizzazione dell’intervento incluso nei Piani di valorizzazione territoriale 2006-08 e 2007-09.

Il Comune di Campoformido, che ha acquistato la struttura e si incaricherà della realizzazione dell’opera, concorrerà alla spesa con 1.571.434 euro, mentre quello di Udine parteciperà con 80 mila euro.

Realizzato nel 1976, il complesso sportivo è oggi di proprietà del Comune di Campoformido. Composto da due piscine scoperte e una coperta, è chiuso al pubblico, non è soggetto ad alcun intervento di manutenzione ed è in condizioni di degrado.

Prima di riconsegnarlo alla cittadinanza, sarà necessario rifare gli impianti tecnologici e sportivi nel contesto di una completa ed accurata ristrutturazione degli edifici e del verde.

Il nuovo impianto prevede la costruzione di una piscina di 25 metri di lunghezza per 12,50 di larghezza, spogliatoi, servizi, bar, gradinate per il pubblico, infermeria, parcheggi.
L’impianto sarà privo di barriere architettoniche in modo da consentire anche ai disabili l’accesso a tutte le strutture.

Fonte: www.regione.fvg.it

 

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

News dal Network Tecnico