Questo articolo è stato letto 5 volte

Opere interne, se non c’è aumento di volumetria basta una DIA

opere-interne-se-non-c-aumento-di-volumetria-basta-una-dia.gif

I lavori di ristrutturazione edilizia che non comportano aumento della volumetria, della superficie e cambi di destinazione d’uso non necessitano del permesso di costruire, ma solo della DIA.

A stabilirlo è una recente sentenza, n. 37713 del 1° ottobre 2012, della Corte di Cassazione che ha accolto il ricorso di un cittadino.

Quest’ultimo, dopo essere stato condannato per abuso edilizio a causa di lavori effettuati, senza permesso di costruire, in una zona sottoposta a vincolo paesaggistico, ha presentato ricorso alla Suprema Corte, dimostrando che gli interventi realizzati consistevano in una redistribuzione dei vani interni senza aumento di volumentria, superficie e cambio di destionazione d’uso.

Secondo i giudici questo tipo di opere interne rientra tra gli interventi di ristrutturazione leggera per la quale è necessaria la Denuncia di Inizio Attività.

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

News dal Network Tecnico