Questo articolo è stato letto 0 volte

Opere pubbliche in Liguria

opere-pubbliche-in-liguria.gif

Dopo l’approvazione del programma attuativo regionale del Fas 2007 – 2013 molti progetti possono già partire, nonostante alcune riserve che il Cipe deve ancora sciogliere. Riserve formali e non tecniche, poiché i progetti hanno già passato tutte le necessarie fasi di valutazione.

In un convegno a Genova a palazzo Ducale la Giunta regionale ha presentato il programma attuativo che dispone di dotazioni finanziarie per oltre 342 milioni, di cui 320 già assegnati e 204 destinati alle cosiddette azioni cardine, le azioni strategiche considerate di particolare importanza per lo sviluppo del territorio. Il volume degli investimenti stimati a fronte dell’impegno di queste risorse comunitarie è di oltre 1400 milioni.

Novità rilevante della programmazione 2007 – 2013 è il coinvolgimento del territorio in fase di progettazione, che ha permesso di lasciare soltanto il 20% delle risorse ai bandi, quattro in tutto per circa 63 milioni di euro. L’80% potrà già essere impegnato entro l’estate.

Visto lo stato avanzato di alcuni progetti, come quello per la metropolitana di Genova e gli impianti di Santo Stefano d’Aveto, si ipotizza che entro la fine del 2010 il 30% delle risorse impegnate sarà già stato impiegato. Ambizione del governo regionale è utilizzare tutte le risorse disponibili entro le scadenze previste.

Fonte: www.regione.liguria.it

 

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

News dal Network Tecnico