Questo articolo è stato letto 2 volte

Pagamento del costo di costruzione, quando entra in prescrizione?

pagamento-del-costo-di-costruzione-quando-entra-in-prescrizione.jpg

Con la sentenza n. 5413 del 29 settembre scorso i giudici del Consiglio di Stato sono intervenuti su un caso riguardante la richiesta da parte del Comune del pagamento del costo di costruzione per concessioni edilizie rilasciate oltre 10 anni prima.

I giudici di Palazzo Spada ricordano che già l’art. 11 della legge n. 10 del 1977 “ancora espressamente la determinazione del contributo inerente (anche) al costo di costruzione, quale quello nella specie asseritamente ancora dovuto, “…all’atto del rilascio della concessione… “, mentre lo stesso art. 11 su citato rimette alla determinazione dell’Amministrazione creditrice soltanto la fissazione delle modalità e delle garanzie da essa stabilite per il pagamento”.

“Pertanto – aggiungono -, proprio da tale norma può desumersi che il fatto costitutivo dell’obbligo giuridico del titolare della concessione edilizia di versare il dovuto é rappresentato dal rilascio della concessione edilizia; ed è, quindi, al momento di quel rilascio che occorre avere riguardo non solo per la determinazione del contributo, ma anche per l’individuazione del momento di decorrenza del termine di prescrizione, divenendo il relativo credito, a tale data, certo, liquido, o agevolmente liquidabile, ed esigibile.

Per maggiori approfondimenti vi invitiamo a leggere il nuovo caso della rubrica Chi ha ragione?, pubblicato oggi in home page.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>