Questo articolo è stato letto 0 volte

Permessi di costruire in forte calo

permessi-di-costruire-in-forte-calo.jpg

Secodno alcune rilevazioni effettuate dall’Istat nel terzo e nel quarto trimestre del 2011 gli indicatori dei permessi di costruire mostrano una forte flessione, nei confronti degli stessi trimestri dell’anno precedente, sia nell’edilizia residenziale sia, in misura ancora più accentuata, in quella non residenziale.

Nel terzo trimestre 2011, il numero di abitazioni dei nuovi fabbricati residenziali per i quali è stato rilasciato un permesso di costruire ha segnato una diminuzione tendenziale del 15,2%, in attenuazione nel quarto trimestre 2011 (-7,8%). La corrispondente superficie utile abitabile, diminuita del 14% nel terzo trimestre, nel quarto scende dell’8,9% rispetto allo stesso trimestre del 2010.

Nel terzo trimestre 2011, per la superficie dei nuovi fabbricati non residenziali si rileva una flessione molto marcata su base tendenziale (-18,2%); nel quarto trimestre 2011 la variazione negativa si presenta ancora più elevata e pari a -19,2%.

Nel terzo trimestre del 2011 il numero di abitazioni dei nuovi fabbricati residenziali raggiunge il livello minimo della serie, con 25.425 unità. In lieve ripresa risulta il livello registrato nel quarto trimestre, quando le abitazioni dei nuovi fabbricati residenziali raggiungono le 28.918 unità. Nel 2011 le abitazioni calano del 5,7% rispetto al 2010.

La corrispondente superficie utile abitabile è, nel terzo trimestre del 2011, pari a 2.068.876 mq, con una risalita (2.383.617 mq) nel quarto trimestre. Nell’intero anno 2011 la superficie utile abitabile è inferiore del 2,2% rispetto a quella del 2010.

Fonte: Istat

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>