Questo articolo è stato letto 31 volte

Permesso di costruire: come si forma il silenzio assenso del Comune?

permesso-di-costruire-come-si-forma-il-silenzio-assenso-del-comune.jpg

Quando si forma in maniera efficace e completa il silenzio assenso in materia di permesso di costruire? A dare una risposta di rilievo è il TAR Abruzzo (sez. Pescara) con la recente sentenza n. 486 del 3 dicembre 2014. A parere del tribunale amministrativo abruzzese il silenzio assenso sul permesso di costruire può formarsi soltanto se sono presenti tutti gli elementi essenziali della domanda: all’interno di questi elementi assume grande importanza la dichiarazione di conformità alle norme urbanistiche e edilizie.

Il caso concreto
Nella fattispecie analizzata dai giudici una società di costruzione aveva fatto domanda di rilascio del permesso di costruire. Attraverso una nota di 4 mesi dopo, il Comune aveva preannunciato il diniego per la presenza di un vincolo a scuola elementare che l’intervento non avrebbe rispettato. La società aveva conseguentemente presentato ricorso per far valere la formazione del silenzio assenso ai sensi del Testo Unico dell’Edilizia (d.P.R. 380/2001).

La dichiarazione di conformità
I giudici hanno affermato che “la dichiarazione del progettista abilitato che assevera la conformità del progetto alla disciplina urbanistica deve essere intesa come un requisito essenziale della domanda ai fini della formazione del silenzio assenso”. Di conseguenza il ricorso è stato considerato infondato per incompletezza degli elementi essenziali della domanda.

Le conclusioni del TAR
La domanda deve essere infatti presentata allo Sportello unico corredata dagli elaborati progettuali, con annessa una dichiarazione, redatta da un professionista abilitato, idonea ad attestare la conformità del progetto agli strumenti urbanistici, ai regolamenti edilizi, alle norme antisismiche e di sicurezza. Solo in presenza di tale dichiarazione l’inerzia dell’Amministrazione può essere giustificata dall’aver valutato la conformità alle norme edilizie e urbanistiche. Senza quest’ultima, pertanto, non è possibile compiere tali valutazioni nel merito e di conseguenza il permesso di costruire non può formarsi nell’ordinamento attraverso silenzio assenso.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>