Questo articolo è stato letto 123 volte

Permesso di costruire per la tettoia: quando è necessario?

permesso-di-costruire-per-la-tettoia-quando-necessario.jpg

Poiché di norma la tettoia comporta una modifica della sagoma e del prospetto ed è suscettibile di autonoma utilizzabilità, la giurisprudenza richiede solitamente il preventivo rilascio del permesso di costruire per l’installazione.

Tuttavia, è stato altresì osservato che gli interventi consistenti nella installazione di tettoie o di altre strutture che siano comunque apposte a parti di preesistenti edifici come strutture accessorie di protezione o di riparo di spazi liberi, cioè non compresi entro coperture volumetriche previste in un progetto assentito, possono ritenersi sottratti al regime del permesso di costruire soltanto ove la loro conformazione e le loro ridotte dimensioni rendono evidente e riconoscibile la loro finalità di arredo o di riparo e protezione (anche da agenti atmosferici) dell’immobile cui accedono.

In concreto, cioè, è possibile individuare delle ipotesi nelle quali le tettoie, in ragione della loro modestia e finalità di mero riparo e protezione, non richiedono il permesso di costruire.

>> CONTINUA A LEGGERE L’ARTICOLO QUI

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>