Maggioli Editore
LOGIN ricorda Password dimenticata

News | Sicurezza

Img

02/03/2016

Bando INAIL sicurezza: tempo di fare domanda per i finanziamenti

È partito ieri (e durerà fino al 5 maggio 2016) il Bando ISI 2015 sviluppato dall'INAIL che distribuisce finanziamenti alle imprese che investono in sicurezza

È scattato ieri e durerà fino al 5 maggio 2016 il Bando ISI 2015 sviluppato dall'INAIL che distribuisce finanziamenti alle imprese che investono in sicurezza.

Il Bando ISI 2015, che mette a disposizione 276 milioni di euro nel complesso, si configura come un'importante iniziativa dell'INAIL che permette alle imprese di ottenere un contributo a fondo perduto (fino a 130mila euro) per progetti di miglioramento delle condizioni di salute e sicurezza dei lavoratori.

Ricordiamo che i soggetti destinatari dei contributi sono le imprese, anche individuali, ubicate su tutto il territorio nazionale e iscritte alla Camera di Commercio Industria, Artigianato e Agricoltura.

Nello specifico, possono accedere agli incentivi INAIL:
1. progetti di investimento volti al miglioramento delle condizioni di salute e sicurezza dei lavoratori;
2. progetti per l'adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale;
3. progetti di bonifica da materiali contenenti amianto.

L'introduzione di uno specifico asse di finanziamento dedicato ai progetti di bonifica da materiali contenenti amianto è una delle novità più rilevanti del bando di quest'anno.

Le aziende interessate possono inserire, nella sezione "Accedi ai servizi" sul portale dell’INAIL, un progetto finalizzato al miglioramento delle condizioni di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro. 

Tramite la procedura online le imprese registrate quindi possono:
- effettuare simulazioni relative al progetto da presentare;
- verificare il raggiungimento della soglia di ammissibilità;
- salvare la domanda inserita;
- effettuare la registrazione della propria domanda attraverso l’apposita funzione presente in procedura tramite il tasto "invia".

In materia di sicurezza sul lavoro Maggioli Editore propone la nuova guida in formato e-book intitolata Sicurezza in cantiere, cosa cambia con il Jobs Act. La guida, redatta dal nostro esperto, l’Ing. Danilo G.M. De Filippo, fornisce un commento ed alcuni spunti di riflessione utili a delineare la rilevanza pratico-operativa delle 8 modifiche più importanti attuate tramite i decreti attuativi del Jobs Act, dalle modalità di effettuazione della valutazione dei rischi ai requisiti professionali del coordinatore per la sicurezza. Un testo che consente di comprendere in maniera immediata l’entità dei cambiamenti intercorsi in questi mesi in materia.

Condividi su Linkedin

Questo articolo è stato letto 738 volte, tag: amianto, bando isi 2015, inail, sicurezza sul lavoro


Ti potrebbe interessare :


Indietro


Previous Next
Previous Next